Home Territorio Baia e Latina. Il sogno di un anziano? Tornare alle proprie radici

Baia e Latina. Il sogno di un anziano? Tornare alle proprie radici

Domenico Pacelli, 98enne ospite del Centro Sociale Anziani "Latina" di Baia e Latina, promotore dell'iniziativa "Gelato Alzheimer e non solo", ha potuto rivedere la sua amata Caiazzo

1152
1

Professionalità ed empatia sono i due aspetti portanti dell’opera coltivata ogni giorno dal Centro Sociale Anziani “Latina” di Baia e Latina. Tante le iniziative che il Centro promuove, allo scopo di donare agli anziani ospiti la vicinanza di cui sono bisognosi. Dopo la felice esperienza dello scorso maggio del Caffè Alzheimer, il team del Centro è autore di “Gelato Alzheimer e non solo”, evento che si è svolto presso la Struttura per anziani “P. Corrado”, nel comune di Baia e Latina, la cui collaborazione si è rivelata, come sempre, fondamentale.

L’evento è stato scandito da momenti di tangibile gioia, quella che traspare dagli occhi delle persone che la Struttura accoglie, permettendo loro di vivere giornate all’insegna della serenità, accudite da un personale competente, ma soprattutto attento ai bisogni di ogni singolo ospite e capace di gesti amabili. “Un ringraziamento al dott. Mario Mone per la sua presenza e al personale della Struttura Antonella e Luisa, che con tanto amore sono vicine agli ospiti della struttura, ringrazio inoltre con cuore, tutti i presenti per il conforto e la vicinanza che danno alle persone bisognose di amore e affetto”. È con queste parole che Biagio Romano, responsabile della Struttura, sintetizza lo spirito che ha animato la bella iniziativa, come tutte le altre.

Assistere chi sta attraversando la fase più temuta dell’esistenza, ossia la vecchiaia, non è cosa facile e per chiunque, poiché, oltre a richiedere praticità, esige anche molta dedizione e morbidezza nell’approcciarsi all’assistito. Tutto ciò è quanto si verifica ogni giorno presso il Centro Sociale Anziani “Latina”, che ha saputo esaudire un desiderio espresso dall’interessato, sortendo l’effetto sperato. L’interessato in questione si chiama Domenico Pacelli, ha 98 anni ed è ospite presso il Centro. Grazie alla mediazione di Ferdinando, figlio di Domenico, e Michele, entrambi ospiti della Struttura, il dolcissimo Domenico ha potuto rivedere la sua Caiazzo, tanto amata città di origine.

Ci sono ostacoli difficili da affrontare che la vita all’improvviso può propinare e uno di questi si chiama Alzheimer. Chi ne diviene vittima arriva a perdere le parole giuste per indicare cose, persone ed emozioni, assistendo a una graduale “decolorazione” della propria vita. Come far sì che l’invecchiamento precoce rientri nei margini della sostenibilità? Di sicuro, un ruolo essenziale nella ricerca viene svolto dall’aggiornamento continuo; ma c’è un fattore ancora più incisivo: l’affetto. A coloro che operano presso il Centro Sociale Anziani di Baia e Latina va senz’altro riconosciuto il merito di saper coniugare il tenersi continuamente aggiornati, attraverso la partecipazione a seminari e convegni come quello svoltosi ad Alvignano il 15 giugno scorso, insieme a manifestazioni di umanità e calore.

Foto pagina Facebook Biagio Romano

Baia e Latina. Il Centro sociale anziani in visita alla Casa famiglia

 

 

 

 

 

1 COMMENTO

  1. GRAZIE A NOME DEGLI OSPITI DELLA CASA FAMIGLIA E DAGLI ISCRITTI AL CENTRO SOCIALE ANZIANI “Latina” Baia e Latina (CE) E DAL LORO PRESIDENTE BIAGIO ROMANO – GRAZIE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.