Home Chiesa e Diocesi “Fabio, faccia a faccia con Dio”. L’ultimo saluto al giovane di Piedimonte...

“Fabio, faccia a faccia con Dio”. L’ultimo saluto al giovane di Piedimonte Matese

1941
0

“Cosa è accaduto quella sera?” Si è chiesto e ha chiesto don Emilio Salvatore ai numerosi presenti che hanno riempito la chiesa di Ave Gratia Plena. “Forse Fabio era già pronto per poter raggiungere Dio e potergli parlare faccia a faccia”.

Le parole del parroco, nel giorno dei funerali di Fabio Marra, il giovane trentenne scomparso tragicamente la sera del 10 agosto nell’incidente automobilistico sulla strada provinciale Telesina, sono state come un voltare pagina, spiegando con coraggiosa e solida fede, il seguito della storia di questo giovane. La sua vita continua accanto a Dio dando completezza a quell’esperienza di intimità con Lui che Fabio ormai da qualche anno coltivava con la preghiera, con l’adoarazione eucaristica, con il suo interrogarsi a 360 gradi su cosa sarebbe stata la sua vita.

La chiesa di Agp ha accolto familiari, amici, amici di amici: tanti i giovani presenti e coinvolti in questo dolore anche soltanto per il semplice fatto di avere davanti agli occhi la bara di un coetaneo, ma non uno qualunque.

Le parole commosse di don Emilio Salvatore hanno ricondotto la vicenda di Fabio agli ultimi istanti della vita di Mosè, così come la I lettura della Chiesa, proprio nel giorno di questo funerale ha offerto ai cristiani: si addormenta in Dio, l’uomo, l’unico uomo che in vita ha potuto vedere Dio faccia a faccia: condizione riservata – per i credenti – solo all’ultimo incontro, quello di chi è accolto, dopo la vita, tra le braccia del Padre.

Come Dio mostra a Mosè la Terra promessa, (che egli non toccherà perché terimnerà gli ultimi giorni d  vita) è diventata anche visione per Fabio: “In Questa immagine della visione della Terra promessa – ha spiegato il sacerdote durante l’omelia, dobbiamo anche cogliere cosa sta vivendo il nostro fratello Fabio: è giunto nella terra promessa di cui fanno parte coloro che contemplano Dio, come facevamo quando era con noi…faccia a faccia”.
Persona semplice, disponibile ,educata, affettuosa: con pochi aggettivi il suo parroco ne ha delineato i tratti dell’’intera persona, richiamando poi i ricordi forti condivisi con lui e gli altri giovani della parrocchia: il ritrovamento delle reliquie di San Venanzio, giovane martire; le attività parrocchiali ordinarie e straordinarie; il pellegrinaggio diocesano in Terra Santa nell’estate 2018 e la partecipazione alla Giornata Mondiale della Gioventà a Panama nel gennaio 2019.

Ed è proprio la città del centro America ad essersi unita nella preghiera con la comunità matesina dopo aver saputo del triste accaduto: la parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe dove i giovani della Diocesi di Alife-Caiazzo sono stati accolti con don Paolo Vitale ha predisposto un novenario per pregare per Fabio.

Per ricordarlo in maniera completa, per dire di lui ciò che in un momento di dolore detta il cuore, sono intervenuti gli amici Alssandro e Alfonso (legato a lui anche da vincoli di parentela) con due intensi interventi in cui Fabio, a chiare lettere, è apparso in tutta la sua verità di giovane. Non un’occasione per celebrarlo ma per trasmettere ai presenti, quel meglio di lui conosciuto solo in parte, come a voler incidere per sempre parole che restino a testimonianza eterna: il bene compiuto dal giovane Fabio rimanga occasione per pensare e riflettere che la pace si costruisce con umiltà, con il sorriso, con la preghiera.

“Che dire della tua estrema volontà di mantenere a tutti i costi la pace, tu che ti elevavi in continuazione a suo messaggero… Tutte le tue volontà saranno da me e da tutti ossequiate e valorizzate a tal punto da divenire punti cardini della mia e nostra futura esistenza…” le parole ferme e pacate dell’amico Alessandro (scarica il testo integrale).

“Ora arriva il momento più impegnativo, per la nostra bella Famiglia e per questa Comunità di cui resterai uno tra i figli più grandi: abbiamo il dovere di prendere il testimone e rendere visibile quanto ci hai insegnato, ma tu dal Cielo, novello intercessore tra Dio e gli uomini, continua ad essere il legame, il collante, che ci rende coesi e capaci di andare avanti, per realizzare grandi cose nel nome del Signore”. Un fiume in piena  Alfonso, preso soprattutto dall’entusiasmo e dall’urgenza di dire chi fosse Fabio. “Noi ti affidiamo a lui, caro Fabiolino e tu fa lo stesso da lassù, al cospetto di Dio, con un occhio di riguardo per mamma e papà, per Nicola e Marianna. Arrivederci in cielo piccolo grande esempio di santità, arrivederci insostituibile consigliere ed Amico di tutti, arrivederci caro cugino e Fratello mio. Dio c’è, tu me lo hai mostrato… ed un giorno, all’ombra delle sue ali, ci rivedremo. Te lo prometto. E cosi sia”. (scarica il testo integrale).

Due ricordi uniti dalla comune  e intensa esperienza vissuta con Fabio: la fede e la condivisione della fede da cui sono scaturiti in questi anni piccoli ed incisivi segni di operosa carità al servizio della comunità parrocchiale di Ave Gratia Plena.

Da Panama il Messaggio della Parrocchia Nostra Signora di Guadalupe
Anche Panama prega per te e per noi qui presenti. Ecco un messaggio dalla parrocchia di Guadalupe: “Non esistono addii tra noi. Ovunque tu sia, ti porteremo nel cuore”

La parrocchia Nostra Signora di Guadalupe, calle 50 – PANAMA, il suo Parroco Manuel Anselmo Diaz Ortizsi uniscono al dolore che ha colpito la famiglia di Fabio Marra per la sua irriparabile perdita.
Con Fabio abbiamo condiviso la Giornata Mondiale della Gioventù, e siamo sicuri che ha goduto a pieno della visita con il Papa, come preludio del suo viaggio verso il Signore. Chiediamo al Signore che in un momento così difficile, lo riempia di pace.
Redatto a Panama, 13 Agosto 2019.
Parroco Manuel Anselmo Diaz
Chiesa Cattolica Nostra Signore di Guadalupe.

Da parte della direzione dei volontari della parrocchia di Nostra Signora di Guadalupe, dalla organizzazione della GMG, ci uniamo nella preghiera per il tragico incidente del nostro pellegrino Fabio Marra. 
Domani alle 4:30 ora italiana ci uniremo in preghiera per il riposo eterno del nostro fratello Fabio. Dio dia tanta forza a tutti.
José Echeto

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here