Home Eventi Agricoltura a 360 gradi nel Convegno a Sant’Angelo d’Alife

Agricoltura a 360 gradi nel Convegno a Sant’Angelo d’Alife

Il Convegno rientra nella tre giorni "Focus Matese", che si terrà a Sant'Angelo d'Alife dal 20 al 22 settembre, un approfondimento sull'agricoltura locale e matesina

805
0

Quali e quante sono le opportunità di cui dispone l’agricoltura del Matese? Le personalità che interverranno a “Focus Matese”, la tre giorni (20 – 22 settembre) di approfondimento in programma a Sant’Angelo d’Alife per domani, 21 settembre, analizzeranno le potenzialità del territorio santangiolese e matesino. Il settore agricolo costituisce, al di là di ogni retorica, un punto di forza dell’economia di questa fetta di Alto Casertano, generatore di lavoro per gran parte della sua popolazione.

Domani, alle 17.30, presso il Campo Sportivo di Sant’Angelo l’agricoltura, l’allevamento bufalino e altre tipologie, apicoltura, saranno oggetto di un convegno, al quale parteciperanno diversi esponenti della politica locale, docenti, ricercatori e commercianti del territorio. Il confronto sarà introdotto dal sindaco di Sant’Angelo d’Alife, Michele Caporaso, e moderato dal professore Costantino Leuci. A prendere la parola saranno: Vincenzo Girfatti, presidente del Parco del Matese; l’on. Gennaro Oliviero, presidente della VII Commissione Ambiente della Regione Campania; l’on. Nicola Caputo, consigliere regionale per le Politiche agricole e responsabile PSR Campania.

Ad esprimere il loro punto di vista in merito alle risorse esistenti e potenziali Tommaso De Simone, presidente Camera di Commercio Caserta; Letizia Gallipoli, vice presidente DOP Mozzarella di Bufala Campana; Antonio De Cristofano, professore ordinario di Entomologia e Apicoltura, direttore vicario Dipartimento Agricoltura, Ambiente e Alimenti dell’Università degli Studi del Molise, delegato di Ateneo per ricerca e fondi strutturali. È prevista anche la partecipazione delle dottoresse Valentina Torino e Silvia Petrarca, le quali si soffermeranno su “Il biomonitoraggio ambientale come strumento di valorizzazione delle produzioni locali” e il dottore Massimo Urbano, giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, sul tema “Legalità e Agricoltura”.

Tra le eccellenze della produzione casertana e matesina è la mozzarella di bufala, la cui filiera rappresenta fonte di ricchezza per il territorio. “La Filiera Bufalina eccellenza del Made in Italy” sarà l’altro argomento su cui verterà il dibattito, proposto da Corrado Martinangelo, presidente Nazionale Agrocepi; Silvio Ferrari, vice presidente Nazionale Federalimentare, il quale affronterà “L’industria Casearia Bufalina collocata nella produzione casearia Nazionale“.
Esprime soddisfazione, il sindaco Caporaso, per la manifestazione, organizzata in collaborazione con il Comitato Festeggiamenti Santangiolese, circostanza per ribadire che il nostro territorio si arricchisce con l’agricoltura e perciò saremo onorati di accogliere dei relatori così importanti”, per gettare luce su quei fattori che aiutano il territorio a crescere dal punto di vista della produttività e della competitività.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.