Home Chiesa e Diocesi Bilancio positivo dell’Ottobre Missionario nella diocesi di Alife-Caiazzo. Ma non finisce qui!

Bilancio positivo dell’Ottobre Missionario nella diocesi di Alife-Caiazzo. Ma non finisce qui!

Il Mese Missionario Straordinario si chiude con un resoconto molto positivo per la diocesi di Alife-Caiazzo, grazie alla disponibilità di alcune parrocchie e che lascia ben sperare sul futuro

367
0
Raviscanina, 31 ottobre (Foto di Dong Jie)

Annamaria Gregorio – Si è concluso il Mese Missionario Straordinario, indetto da Papa Francesco, in occasione del centenario della Maximum illud di Papa Benedetto XV, che lanciò l’importanza della missionarietà della ChiesaQuest’anno vari sono stati gli appuntamenti diocesani.
Siamo partiti il primo ottobre dalla parrocchia Santa Croce di Raviscanina, per la celebrazione di apertura del Mese Missionario. Nella festa dedicata alla Patrona delle missioni, Santa Teresa di Lisieux, detta del Bambino Gesù, una funzione sentita e partecipata, con la preghiera per i fanciulli dei cinque continenti, la distribuzione dei salvadanai ai bambini, per educarli a pensare a chi è meno fortunato, da riportare con i loro risparmi il 31 alla chiusura.

Sabato 5 ottobre, ospiti della parrocchia Santa Maria della Valle di Sant’Angelo d’Alife, presso il Salone della Casa del Parco, abbiamo riflettuto insieme su Il discernimento comunitario per una Chiesa missionaria, ricordando anche la Lettera apostolica Maximum Illud. Introducendo il concetto di “missione”, è stata affrontata la tematica del discernimento, da personale a comunitario, per rendere le comunità veri e propri luoghi di missione nel quotidiano, verso gli ultimi, con lo stile evangelico del buon samaritano. Una nuova iniziativa si è inserita in questo mese, per i bambini del catechismo della parrocchia San Nicola di Bari di Pratella. I 25 partecipanti hanno seguito un breve percorso in sinergia con l’Ufficio Missionario, per imparare come dall’annuncio, aiutati dalla preghiera, possano nascere fraternità e condivisione, preparandosi per la seconda edizione dell’iniziativa “Ad Gentes”. Tra loro anche i ministranti, che hanno conquistato il secondo posto al concorso musicale nazionale, indetto dalle POM per il mese straordinario (Per approfondire leggi qui).

Non è mancato il momento forte di preghiera del 17 ottobre, presso il Monastero San Benedetto di Piedimonte Matese, con l’Adorazione Missionaria “Battezzati e inviati”, insieme a tutte le religiose e i religiosi della Diocesi e condividendo un profondo momento di riflessione e di meditazione, pregando per essere vicini alle missionarie e ai missionari sparsi nel mondo, ai fratelli e alle sorelle che non conoscono ancora Gesù, a quanti vivono in situazioni di oppressione, di povertà e di disagio, con i colori dei cinque continenti, esprimendo il senso di una Chiesa universale.
Domenica 20 ottobre, in tutte le Chiese cattoliche, la celebrazione della 93esima Giornata Missionaria Mondiale è stata il volano per la raccolta delle offerte, che confluiranno nel FUS (Fondo Universale di Solidarietà), finalizzati a finanziare numerosi progetti delle Pontificie Opere Missionarie nel mondo. 
La parrocchia di San Nicola di Bari di Pratella ci ha accolto di nuovo il 26 ottobre, ospitando la seconda edizione dell’iniziativa “Ad Gentes”, dal titolo Missione pronti … e via!, come la canzone del concorso. Quest’anno i protagonisti della serata sono stati appunto i ministranti e i bambini del Catechismo. Fra un video e l’altro, hanno raccontato la loro “avventura” missionaria, rallegrando l’assemblea con canti, mimi e ritmi, rendendo tutti spettatori di un momento di grande condivisione. Sono state raccolte anche le loro offerte, contenute nei salvadanai, distribuiti in precedenza. Invitato anche il duo giovanile Bla&Jack 714, per coinvolgere, con il loro linguaggio e la loro musica, in particolare le nuove generazioni. (Per approfondire leggi qui)

La chiusura dell’ottobre missionario, così come per lo scorso anno, è avvenuta il 31 ottobre nella parrocchia Santa Croce di  Raviscanina, con la Celebrazione Eucaristica, in cui sono stati portati all’altare i salvadanai con i risparmi, seguita dalla consueta Festa dei Santi. Dopo la Santa Messa, i bambini sono stati divisi in cinque squadre, con i colori dei continenti, per partecipare all’iniziativa parrocchiale “Una caramella per l’Africa”. Ritornati nel salone, hanno condiviso alcuni giochi, una riflessione per i genitori e le testimonianze di cinque santi, uno per ogni continente, concludendo la serata con un momento di fraternità.
E non finisce qui. Dopo Cristo Re, i bambini del catechismo della parrocchia Santa Maria Maggiore di Piedimonte inizieranno il percorso annuale “Inviati a rinnovare il mondo”: quattro tappe, suddivise nei tempi forti dell’anno liturgico (Avvento/Natale, Tempo Ordinario, Quaresima/Pasqua e Pentecoste) per riscoprire l’importanza del proprio battesimo, ricordandoci che “Ogni battezzata e battezzato è una missione. Chi ama si mette in movimento, è spinto fuori da se stesso, è attratto e attrae, si dona all’altro e tesse relazioni che generano vita”. Così il Messaggio di Papa Francesco per la Giornata Missionaria Mondiale. (Per approfondire clicca qui)

Un sentito ringraziamento va ai sacerdoti che hanno invitato l’Ufficio diocesano, e ai loro collaboratori parrocchiali, rendendo più ricco il calendario del Mese Missionario; in particolare, seguendo l’ordine degli appuntamenti, don Armando Visone, don Mario Rega, don Gregorio A. Urrego, mons. Domenico La Cerra; padre Gennaro Russo per aver guidato il momento di adorazione e le Suore Adoratrici Perpetue del SS. Sacramento per l’ospitalità. Vanno ringraziate anche le Amministrazioni comunali di Sant’Angelo d’Alife, nella persona del sindaco dott. Michele Caporaso, per aver concesso la Sala del Parco per l’incontro del 5 ottobre; e di Pratella, nella persona del sindaco dott. Emilio Sion e del vicesindaco dott.ssa Antonella Paternuosto, per l’uso della Sala consiliare per le attività con i bambini.
Insieme si può fare di più! Grazie e Buon cammino!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here