Home Territorio “San Martino”, la fiera bella anche sotto la pioggia. Apertura con il...

“San Martino”, la fiera bella anche sotto la pioggia. Apertura con il convegno sul cibo al Liceo “Galilei”

639
0

Fiera di San Martino “regolata” dalla pioggia che soprattutto nella giornata di domenica ha limitato senza dubbio la presenza di visitatori, così come in parte condizionato il clima di festa che solitamente si raccoglie intorno all’evento autunnale tanto atteso nel Matese. 
Non ha freanto tuttavia l’entusiasmo degli organizzatori – come già sperimentato lo scorso hanno – si sono dati da fare per confermare il volto nuovo dell’evento. Parliamo della collaborazione tra il Comune di Piedimonte Matese e Coldiretti la cui presenza, in questa circostanza, riporta alle origini proprie della Fiera (quando si commerciavano animali e ortaggi, e attrezzi agricoli), ma ne rivisita in chiave ormai moderna, numerosi dettagli.
Tradizione e innovazione insieme, ma soprattutto contenuti: due convegni, musica popolare, spazi didattici riservati ai bambini, degustazioni e vendita di prodotti a marchiio “Coldiretti” nel Mercato Campagna Amica allestito in Piazza Roma; insomma, un movimento in più utile ad animare anche il commercio usuale di abbigliamento, utensili, oggettistica degli ambulanti che hanno riempito diverse strade cittadine come quello delle attività commerciali locali. 

Si conclude oggi, con la soddisfazione di non aver avuto la pioggia di ieri e aver consentito lavoro e passeggiate più serene. 
Spazio, sulla nostra pagina, all’evento di apertura, che ha anticipato di un giorno la Fiera rispetto al consueto calendario che la vede a Piedimonte Matese il 10 e l’11 novembre. (La Redazione)

Armando Pepe – Già alle prime ore del mattino la scuola è stata impavesata di bandiere giallo-verdi- i colori della Coldiretti- e resa metaforicamente più calda dal colore della paglia, che ha creato un clima di familiarità, di accoglienza e di inclusione, lasciando presagire le prossime festività natalizie.
La regia della manifestazione – che si è tenuta al Liceo Galilei, sabato 9 novembre – è stata curata nei minimi dettagli dalla dirigente scolastica Bernarda De Girolamo e da Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania.
L’evento, riuscitissimo e rievocativo di antiche atmosfere, si è aperto con l’esibizione del gruppo folk “I Cantori del Matese” i quali, sotto la guida del prof. Italo Civitillo, mantengono viva la tradizione attraverso una trasmissione di storia orale che ha messo in luce le vestigia di un’epoca tramontata, con intimo trasporto.
Gli alunni della sezione musicale del Liceo, Nicholas Porto e Chiara Del Giudice, hanno meritato gli applausi degli astanti per aver interpretato con intensità e grande entusiasmo due brani non facili.

Poi la tavola rotonda – motivo dell’incontro – su tema «Il cibo autentico contro i cambiamenti climatici», dal titolo ambizioso ma dallo svolgimento misurato, lineare, coinvolgente.
La preside De Girolamo ha fatto gli onori di casa, introducendo gli ospiti: il sindaco di Piedimonte Matese Luigi Di Lorenzo, il presidente della Coldiretti Caserta Manuel Lombardi, il presidente del Parco del Matese Vincenzo Girfatti, l’assessore al Lavoro della Regione Campania Sonia Palmeri, Riccardo Negrini direttore nazionale Associazione Italiana Allevatori (AIA), Ferdinando Pirro docente di Storia e filosofia nonché rappresentante di Legambiente, Veronica Barbati della Coldiretti Giovani, Rosetta D’Amelio presidente del Consiglio regionale della Campania, Gennarino Masiello vicepresidente nazionale della Coldiretti.
I relatori, sia pure numerosi, hanno cercato di portare qualcosa di concreto, sulla scorta delle proprie personali esperienze. Il presidente Girfatti, fiero per la prossima transizione da parco regionale a parco nazionale del Matese, si sta concretamente impegnando, anche con la Società Autostrade, per fare in modo che una migliore segnaletica possa aiutare tangibilmente lo sviluppo delle nostre zone.
Il sindaco Di Lorenzo ha posto l’accento sul «fare squadra» e «fare rete» perché soltanto un’azione sinergica e realmente fattiva fa bene al paese.
Il presidente Manuel Lombardi, che frequenta molto spesso studi televisivi tra cui quello di Geo&Geo, ha rivendicato il senso d’appartenenza al territorio.
L’assessore Palmeri, «orgogliosa di essere piedimontese», ha parlato della tradizionale fiera di San Martino, ufficialmente aperta sabato scorso.
La presidente D’Amelio ha discusso sulle opportunità di crescita delle aree interne. Il direttore Negrini, professore associato presso il Dipartimento di Scienze Animali, della nutrizione e degli alimenti dell’Università Cattolica (sede di Piacenza), attraverso un articolata lezione e proiettando delle slide argomentative, ha cercato di smontare le «fake news» che invadono internet allo scopo di produrre nuove mode alimentari contrarie al consumo della carne. Il suo intervento è stato molto apprezzato, tanto più perché con dati reali ha smontato le tesi di un vegetarianismo estremo. Il prof. Pirro ha lanciato una provocazione, in piena linea con il trend che si va affermanto tra i “difensiori” del naturale: « e se i distributori di merendine che si trovano nelle scuole si riempissero di prodotti biologici e sani?», questa è l’istanza di cui da anni si fa paladino presso enti e istituzioni; magari proprio con il contributo, fatto di sapienza e passione, da parte della Coldiretti; «se ciò accadesse sarebbe bellissimo», tenendo conto anche dell’alto tasso di obesità infantile presente nella nostra regione.
La giovane Veronica Barbati ha portato la propria testimonianza di imprenditrice agricola irpina e impegnata nella promozione delle iniziative della Coldiretti. Il vicepresidente Masiello ha detto con cognizione di causa che solo l’agricoltura può oggi offrire posti di lavoro nella convinzione che da sempre la terra è ricchezza. A fine convegno, seguito con interesse dalle classi terze – scelte non a caso se si tiene conto che da quest’anno iniziano un percorso formativo d’orientamento- si è potuto degustare l’olio novello, generosamente offerto ai numerosi presenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.