Home Attualità 5G, rischi e precauzioni, in un convegno a Sepicciano

5G, rischi e precauzioni, in un convegno a Sepicciano

Il convegno "5G tra rischi e precauzioni. La tutela della salute un atto di responsabilità" si terrà il prossimo 7 dicembre presso la sede della Comunità Montana del Matese a Sepicciano

872
1

Il 4G è ormai superato dal 5G, acronimo di 5th Fifth Generation (fonte Wikipedia), segno di un’epoca nuova, inaugurata da una giovanissima generazione tecnologica, la quinta appunto. L’introduzione della tecnologia 5G continua a essere oggetto di dibattiti in cui viene posto l’accento sui vantaggi e sui rischi connessi all’applicazione del 5Giga come strumento di comunicazione nel settore della telefonia mobile cellulare. Il governo Conte-bis ha espresso il proprio nulla osta per la sperimentazione del nuovo sistema di comunicazione, suscitando critiche relative ai possibili effetti collaterali di esso, dannosi per la salute delle persone e dell’ambiente, critiche confluite nel movimento Stop5G, che raccoglie le voci contrarie alla sperimentazione.

La sede della Comunità Montana del Matese, a Sepicciano, ospiterà un convegno sul tema il prossimo 7 dicembre. Il Convegno, 5G tra rischi e precauzioni. La tutela della salute un atto di responsabilità, è promosso da Comitato Cittadino di Raviscanina e patrocinato dall Comunità Montana e dalla Consulta del Matese. Dopo i saluti della dottoressa Maria Gioia Tomassetti, presidente del Comitato di Raviscanina e referente Campania 5G, la parola passerà al dottor Maurizio Martucci, portavoce Alleanza Italiana Stop 5G; il dottor Bartolomeo Terzano, presidente ISDE Molise; il dottor Andrea Cormano, medico ISDE (medici per l’ambiente); il dottor Nicola D’Angerio, presidente Legambiente Caserta; l’avvocato Damiano De Rosa, Cassazionista e docente SSPL presso l’Università del Molise.

All’incontro, moderato dall’avvocato Giancarlo Campone, è prevista la presenza anche dei sindaci del Matese; Giorgio Magliocca, presidente della Provincia di Caserta; la dottoressa Franca Biglio, sindaco di Marsaglia, provincia di Cuneo, e presidente dell’ANPCI (Associazione nazionale dei piccoli comuni italiani).

Guarda il VIDEO della manifestazione nazionale unitaria promossa da Stop5G

 

 

1 COMMENTO

  1. 1) Sono sicuro che tutti gli attivisti di questo comitato per coerenza hanno rinunciato al telefono
    2) Sono ancora più sicuro che gran parte degli stessi attivisti simpatizzano anche per i NoVax . Che coincidenza
    3) Scommetto che ne fa parte anche qualcuno scettico sulle scie chimiche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.