Home Chiesa e Diocesi Alife, Natale in Caritas pregando per la pace e aiutando chi ha...

Alife, Natale in Caritas pregando per la pace e aiutando chi ha bisogno

Raccolta di giochi e distribuzione di dolci per donare un sorriso e un pizzico di serenità. Diverse le date degli appuntamenti

759
0

È un dare e ricevere che genera attezioni, collaborazioni, ma soprattutto un gran sentimento di rispetto per le persone che possono meno… È questo il Natale della Caritas parrocchiale di Alife (Cattedrale) che lancia sul territorio alcuni eventi di solidarietà. Momenti straordinari rispetto al consueto servizio che il gruppo dei volontari della Cattedrale rivolge alle persone bisognose e sole della Comunità.
il primo appuntamento è per il prossimo 12 dicembre con l’evento Uniti per la Pace a cura dell’Istituto comprensivo di Ailfe. Si partirà alle 15.00 in corteo dal plesso scolastico di Via VOlturno per raggiungere la Cattedrale dove i ragazzi si esibiranno nel concerto Accendi il Natale. Al termine dello spettacolo saranno proprio i volontari della Caritas a raccogliere giocattoli per l’iniziativa Dona un giocattolo e accendi un sorriso: i doni raccolti infatti saranno donato a bambini della Città nel giorno di Natale.

Altro momento di solidarietà sarà quello in occasione dei Mercatini di Natale in programma ad Alife il 14 e 15 dicembre. La Caritas Parrocchiale sarà presente con uno stand gastronomico in cui verranno preparate e distribuige le Zeppole di Natale il cui ricavato delle offerte sarà ancora una volta impiegato per sostenere le eigenze delle famiglie meno abbienti del luogo.
L’invito agli alifani è quello di dare una mano, non far mancare un piccolo aiuto e metterci un pensiero per quei fratelli che sperano in un Narale diverso…

Tra le iniziative regolarmente in corso della Caritas alifana vi è la colletta in occasione dei funerali, sempre finalizzata all’aiuto dei poveri: in ricordo di  una vecchia tradizione locale, che consisteva nel donare da parte delle famiglie del defunto un obolo ai poveri presenti al rito funebre, la Caritas parrocchiale ha rivisitato questa bella usanza chiedendo ai fedeli che partecipano ai funerali di “pensare” in quella circostanza ai fratelli bisognosi.
NOn manca tuttavia la generosità quotidiana e periodica di tanti benefattori ai quali va la gratitudine dei volontari Caritas.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.