Home Territorio Condotta idrica, sospesi i lavori. Sono di epoca romana i materiali rinvenuti...

Condotta idrica, sospesi i lavori. Sono di epoca romana i materiali rinvenuti durante lo scavo

Non ci sono gli elementi per parlare di tombe sannite. In attesa che la Soprintendenza si pronunci e il cantiere possa riprendere il suo lavoro

1447
0

Fermo da ieri il cantiere per la realizzazione della nuova condotta idrica tra Piedimonte Matese ed Alife: durante le operazioni di scavo per la messa in opera delle tubature, gli operai hanno rinvenuto degli antichi reperti su cui si è catalizzata l’attenzione degli addetti ai lavori: tra essi anche un archeologo con il compito e la responsabilità di monitorare lo scavo nel suo procedere.

Un processo quest’ultimo, di archeologia preventiva, una forma di assistenza e supervisione che accompagna la realizzazione dei lavori con esperti incaricati dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento.

“Stando alle prime valutazioni non ci sono elementi che farebbero risalire ad un contesto funerario di origine sannita, bensì a materiale di epoca romana”, così ha chiarito, raggiunto al telefono da Clarus, il dott. Andrea Martelli, funzionario archeologo della Soprintendenza e responsabile – per l’aspetto archeologico – di questo progetto.
La Soprintendenza, adesso si riserverà ulteriori accertamenti e sopralluoghi, nonché i dovuti confronti tra tecnici prima di dare un parere definitivo e l’autorizzazione a procedere. Resta alta l’attenzione su un’area interessata da diversi insedamenti umani nel corso dei secoli: sanniti e romani hanno lasciato molteplici e ancora visibili segni di presenza per cui non sorprenderebbe, che oltre a quanto già rinvenuto, tornassero in superficie ulteriori tasselli di storia antica.

Un cantiere, quello di cui parliamo, che catalizza l’attenzione di molti, per l’atteso progetto che l’Acquedotto Campano ha avviato nella speranza collettiva (soprattutto per la città di Alife e i comuni più piccoli oltre il Voltirno) di risolvere l’ormai insostenibile problema della carenza idrica a causa dei ripetuti danni alla vecchia linea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.