Home Territorio Coronavirus, Piedimonte Matese. Clinica Athena, meno servizi ma totale supporto all’Ospedale civile

Coronavirus, Piedimonte Matese. Clinica Athena, meno servizi ma totale supporto all’Ospedale civile

Scende in campo la solidarietà e il supporto professionale

1753
0

Anche la Clinica Athena di Piedimonte Matese, come numerose altre strutture sul territorio, riduce i suoi servizi: l’obiettivo è prevenire il contagio da Coronavirus e agire nel totale rispetto delle restrizioni stabilite dal Governo.
Qualche attività in meno per la struttura sanitaria di via Matese, ma restano attivi le attività ambulatoriali e i ricoveri urgenti.

La Direzione della struttura lo ha reso noto in un comunicato stampa in cui informa l’utenza di queste novità, riservandosi una nota di gran valore: il sostegno alle strutture sanitarie pubbliche, ossia la disponibilità a collaborare mettendo a disposizione i propri spazi qualora la Terapia intensiva dell’Ospedale civile di Piedimonte Matese non potesse (malauguratamente) contenere il numero dei degenti in caso di ricoveri eccessivi.
Si fanno strada tante piccole e grandi “buone prassi”, tanti segni di civiltà e professionalità che aprono alla speranza e alla fiducia.

Il Comunicato della Clinica Athena

Comunichiamo che la Clinica Athena, nel rispetto delle restrizioni imposte dal Ministero della Salute e dalla Regione Campania, al fine di ridurre il diffondersi dell’infezione da COVID-19, ha ridotto le prestazioni ambulatoriali e di ricovero non urgenti rinviandole a data da destinarsi.

La struttura continua in ogni caso l’erogazione di tutte le attività sia ambulatoriali che di ricovero urgenti, garantendo ai pazienti del territorio la continuità assistenziale in un momento di grande difficoltà per tutto il sistema sanitario.

La Clinica Athena con i suoi servizi continua a dare una risposta concreta al fabbisogno sanitario del territorio e si rende disponibile a collaborare con le strutture sanitarie pubbliche ove si rendesse necessario mettere a disposizione spazi aggiuntivi per eventuali ampliamenti richiesti alla Terapia intensiva dell’ospedale.

Qui il documento originale 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.