Home Territorio Coronavirus / Matese, i Sindaci: “Confidiamo nella responsabilità dei cittadini”

Coronavirus / Matese, i Sindaci: “Confidiamo nella responsabilità dei cittadini”

1473
0
Veduta del Matese innevato dal borgo San Nicola ad Alvignano

Ai sindaci la responsabilità, l’impegno, la fatica di “custodire” le loro comunità, coniugando i bisogni e le esigenze dei cittadini e il necessario rispetto delle regole, talvolta restrittive, ma le uniche che in questo momento possono contenere e tenere distante il Coronavirus.
Da più giorni si susseguono appelli alle famiglie a rimanere in casa ma anche iniziative di controllo sui  territori o azioni di sensibilizzazione e solidarietà.
Da parte dei sindaci che abbiamo raggiunto telefonicamente si alza un unico appello: “La vita di tutti è nelle mani di ognuno”, oppure, “confidiamo nel buon senso manifestato da molti nei giorni passati”.

Azioni di sanificazione nelle case comunali, disinfezioni e disinfestazioni per le strade urbane: ormai quasi tutti i Comuni dell’area matesina si sono mossi in tal senso; continua tramite social o gruppi whatsapp il tam tam di messaggi sulle regole di comportamento sia sociali che igieniche, ma soprattutto cresce il severo monito al rispetto di quanto predisposto dall’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri e dalla Regione Campania.

Non mancano tuttavia azioni fuori controllo e fuorilegge: per quanto i cittadini del territorio stiano rispondendo con scrupolosa serietà, si notatno azioni isolate di chi, contravvenendo al rispetto delle regole, continua a muoversi per strada (anche in compagnia) senza validi motivi.
Conta il bene di tutti, conta che ciascuno se ne senta responsabile! Conta farlo adesso.
Quel cantare insieme dai balconi che tanto ci piace, deve racchiudere un significato ancor più forte per la parole “insieme”: uiniti per cantare e festeggiare anche dopo, con tutti, nessuno escluso.

  DAI TERRITORI  
Abbiamo raggiunto telefonicamente alcuni Sindaci del territorio, ai quali va il grazie per l’impegno di queste ore che si estende ai loro diretti collaboratori, ai Vigili Urbani, alle Forze dell’ordine, ai Volontari della Protezione Civile.

luigi di lorenzoLUIGI DI LORENZO, Piedimonte Matese
“C’è la necessità di affidarsi agli esperti del settore, e seguire da loro le indicazioni di cui abbiamo bisogno. In Campania ancora non abbiamo avuto purtroppo il picco dei casi che ufficoiosamente si prevede per fine mese. Siamo in tempo per sfuggire al peggio: cerchiamo di evitare il dilagare della diffusione anche nella nostra zona”.

STEFANO GIAQUINTO, Caiazzo
“Stiamo creando tutte le condizioni affinché le persone che restano in casa possono avere i servizi necessari. In tal senso più che positivo il bilancio dello scorso fine settimana: ci auguriamo ancora tanta responsabilità da parte dei cittadini, e la consapevolezza che tutto questo serve a salvare la vita delle persone. ler le uscite necessarie per l’acquisto di alimenti abbiamo organizzato con gli operatori commerciali un servizio a domicilio (qui il documento).
Per quanto riguarda i servizi comunali pur avendo chiuso al pubblico gli Uffici comunali, quelli essenziali sono garantiti telefonicamente con particolare premura per gli anziani ai quali siamo disposti a consegnare presso il domicilio l’autocertificazione per gli spostamenti necessari”.

MARIA LUISA DI TOMMASO, Alife
“La situazione ad Alife è sotto controllo. Personalmente resto aggiornata con la locale Asl per capire l’andamento delle cose: l’appello ai cittadini è quello di osservare fedelmente ogni prescrizione di Decreti ed Ordinanze. Costante il mio contatto anche con Vigili urbani e la locale stazione dei Carabinieri che sul territorio stanno effettuando con puntualità ogni tipo di controllo, e da parte mia la sollecitazione a tenere gli occhi ben puntati su quanto accade“.

STEFANO LOMBARDI, Piana di Monte Verna
“Nei giorni scorsi abbiamo ottenuto un riscontro negativo su un tampone effettuato a carico di una persona residente nella nostra comunità: questo ci consente di affrontare questi gironi difficili con maggiore serenità, ma comunque non ci mette a riparo da eventuali e potenziali contagi. Per cui rinnovo l’invito a non uscire di casa, fatto eccezione per le situazioni ormai note ai più che lo consentono: lavoro, necessità, salute.
Un ringraziamento doveroso alla polizia Municipale, alla protezione civile comunale, ai Carabinieri della Stazione di Caiazzo. E una nota di merito ai concittadini che stanno osservano le regole con grande rigore e grande senso di responsabilità”.

VINCENZO LANZONE, Ailano
“Tutto sotto controllo. Nonostante le restrizioni del momento, necessarie da rispettare, stiamo provando a dare serenità e vivere questo momento ricavandoci degli spiragli di normalità. Straordinario il lavoro dei volontari della Protezione Civile ai quali va tutta la mia gratitudine”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.