Home Scuola Piedimonte Matese. Al Liceo Galilei la festa per i pensionamenti e i...

Piedimonte Matese. Al Liceo Galilei la festa per i pensionamenti e i passaggi in ruolo

Pensionamenti tra i docenti e il personale ATA; nuovi arrivi nel corpo docente. La scuola è un cammino di generazioni, non solo tra studenti

1933
1

Armando Pepe – Gli ultimi giorni dell’anno scolastico trascorrono lentamente e placidi segnano i riti di una storia già vista ma che puntualmente si ripete, come i pensionamenti per il personale in cerca del meritato riposo e i passaggi in ruolo per coloro che finalmente trovano una necessaria stabilità, utile soprattutto alla continuità didattica.
Questi scampoli d’attività prima delle vacanze estive, mentre un’esperienza volge al termine e nuovi scenari si aprono all’orizzonte, costituiscono una ulteriore opportunità per conoscersi meglio e socializzare di più.
Nell’ultimo collegio dei docenti (30 giugno), la dirigente scolastica Bernarda De Girolamo ha ringraziato i professori pensionandi (Pierpaolo Civitillo, Teresa Iuliano e Raffaele Costantino)  e il personale ATA (tra cui la signora Maria Iameo, Saverio D’Agostino e Roberto Mallardo) che dopo tanti anni di onorato servizio si distaccano dalla quotidianità legata all’istituzione per dedicarsi ad altro, pur sapendo che «semel abbas semper abbas», nel senso che qualsiasi attività o professione lascia un’indelebile traccia nel carattere. La cerimonia, solenne ed essenziale, seguita al collegio si è svolta al Cotton Movie, ove si sono ascoltate le note dell’inno del Liceo Galilei, dal titolo «Sull’orma del futuro», composto dal Maestro Luigi Esposito sul testo della professoressa Lucia Nacca, la cui strofa principale è «Creiamo il futuro, scopriamo il futuro, noi siamo il futuro, perché ci crediam».

Il 2 luglio invece si è tentato – e pienamente riuscito – di stemperare la formalità di un momento solenne e formale quale il passaggio in ruolo delle nuove leve docenti. A tutti gli effetti i neo-docenti in pianta stabile del Liceo Galilei sono sei: Loredana D’Alessandro, Romilda Cuomo, Annamaria Natale, Antonella Caprarelli, Antonio Di Cerbo, Giovanni Covelli.
Per sancire il passaggio in ruolo è prassi discutere una tesina inerente alle attività svolte in corso d’opera. Inutile ricordare che quest’anno scolastico rimarrà negli annali e sarà unico e memorabile per le tristi vicende della diffusione del Covid19, diffusosi in un’Italia nonostante tutto rimasta fermamente viva. Ad ogni buon conto il momento celebrativo è riuscito benissimo e le discussioni – che sono sempre state sul pezzo – hanno messo in risalto aspetti fondamentali della buona pratica didattica. In particolare la professoressa Annamaria Natale ha fatto una tesi segnatamente bella e, facendo di necessità virtù -, dato che insegna Discipline Pittoriche -, ha catturato in disegni e rielaborazioni grafiche l’essenza stessa di questi tempi, cosa che le immagini più che le parole riescono ad esprimere.

1 COMMENTO

  1. Un plauso ai Docenti pensionati ed ai Colleghi ATA: sono stata loro compagna di viaggio dal 1/9/99 al 31/8/2009 e i ns rapporti di stima e affetto sono rimasti intatti. Auguro una lunga vita ai giovani pensionati e brillante carriera ai neo confermati. Un pensiero profondo per chi ci ha lasciati fisicamente ma indimenticabili nel cuore di tutti:la Scuola è una famiglia e i ragazzi devono sentirsi amati e autostimati come e più che con i Loro Genitori ❤️

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.