Home Territorio Alife. Al via la messa in sicurezza della torre del castello medievale

Alife. Al via la messa in sicurezza della torre del castello medievale

Il Torrione meridionale sud-est della Rocca Alifana sarà sottoposto a lavori di messa in sicurezza e restauro conservativo. L'intervento è stato affidato alla ditta "Mastio Restauri srl"

621
0

Per Alife una notizia gratificante e attesa da tempo: sono stati avviati i lavori di messa in sicurezza e restauro conservativo della torre del castello medievale. A comunicare l’inizio della riqualificazione che interessa il Torrione meridionale sud-est della Rocca Alifana, il primo cittadino Maria Luisa Di Tommaso, la quale, a nome dell’intera Amministrazione, sottolinea che il progetto sia il frutto di un “dialogo continuo tra la nostra Amministrazione comunale e la Soprintendenza all’Archeologia, nella persona del Soprintendente Mario Pagano e dei suoi funzionari”.

L’intervento di messa in sicurezza è stato affidato alla ditta “Mastio Restauri srl”, che negli scorsi giorni, dietro la guida dei funzionari preposti per il territorio di Alife, Antonietta Manco, Diletta Menghinello e Luciano Rendina, la direzione del RUP Gennaro Leva, ed alla presenza del sindaco Maria Luisa Di Tommaso e dell’assessore al Patrimonio Artistico Annamaria Morelli, ha avviato le opere di messa in sicurezza della torre. Il progetto è stato messo in atto in un tempo breve, a distanza di sei mesi dalla visita al patrimonio archeologico di Alife da parte del soprintendente Pagano.

Una promessa mantenuta, dunque, grazie alla quale la città di Alife potrà tornare a fruire di uno dei monumenti di maggiore pregnanza storica e artistica, che da troppo tempo versava in condizioni precarie, e si garantirà al turismo locale una marcia in più per intensificarsi. Nell’ottica della valorizzazione dei beni alifani, è stata avviata anche la procedura progettuale per il “rifacimento della pavimentazione del criptoportico romano e, presto, procedermo ad appaltare le opere di questo secondo intervento”, come dichiarato dal sindaco e dall’assessore al Patrimonio artistico Annamaria Morelli.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.