Home Arte e Cultura Radio Matese, “Perché ci sta a cuore questa terra”. In onda nuovi...

Radio Matese, “Perché ci sta a cuore questa terra”. In onda nuovi programmi e intanto sale il numero degli ascoltatori

Dall'idea di un gruppo di vecchi amici, nasce una web radio con sede ad Alife ma che ispira la sua programmazione guardando all'intero territorio matesino. Due i programmi già in onda: "Le voci del Tasso" sui temi politici con programmazione bisettimanale, e "1,2,3...Stella!" di carattere esclusivamente musicale in onda il lunedì alle 21.00

514
0

Il Matese si racconta anche in radio.
Le voci partono da Alife dove un gruppo di storici amici ha deciso di recuperare e rinnovare l’esperienza di qualche decennio fa ma senza tradire il sogno di sempre: essere per il territorio una proposta positiva, creare aggregazione e connessione.
Sulla scorta dell’entusiasmo di un tempo (che mai è venuto meno) e la fondamentale passione per la musica, il valore aggiunto di questa esperienza è stato quello di pensarsi ben oltre i confini della realtà di appartenenza e integrare i giovani delle associazioni locali – quindi nuovi giovani – nel progetto.

La formazione di speaker e tecnici che 30 anni fa costituiva la formazione di OneAlife, oggi è Radio Matese che è possibile ascoltare via web all’indirizzo www.radiomatese.it e tramite i social facebook Radio Matese e instagram radiomatese.

Il perché di questo nome – Radio Matese – ce lo spiega il un membro del gruppo che abbiamo raggiunto al telefono Ersilio Catalano: “Perché ci riconosciamo in un unico grande territorio che si identifica con il Matese e il suo bel paesaggio e le sue tradizioni e i valori e i suoi prodotti tipici”. Con lui, a condividere questa eterna passione ci sono Mariano Ginocchio, Pasquale Sasso, Carmelo del Basso, Nunzio Grillo, Gianni Fappiano, Massimiliano Comunale, Luigi Zazzarino.

“Eravamo pronti già prima del lockdown. A causa dei disagi che tutti conosciamo, abbiamo dovuto rimandare la nostra programmazione, ma siamo rimasti in rete e in contatto con il territorio per dimostrare da subito il nostro intento, quello cioè di essere accanto ai cittadini del Matese: in quel momento infatti è nata la campagna Noi per noi”.
E infatti Radio Matese si è fatta conoscere proprio grazie all’iniziativa solidale a favore del commercio locale ferito immediatamente dalla crisi economica che il Covid19 ha innestato nell’economia globale: attraverso l’assegnazione di voucher, è stato possibile fare acquisti presso attività commerciali che hanno aderito all’iniziativa ottenendo piccoli vantaggi economici.
“In questo caso abbiamo chiesto il supporto dei giovani per poter diffondere l’iniziativa a darle la giusta visibilità: è stato a quel punto che abbiamo capito che proprio loro, i giovani sarebbero stati la nostra punta di diamante. Disponibili, vivaci, intelligenti, con idee originali, con una maggiore conoscenza del web e delle sue dinamiche…e con maggiore capacità di approccio ai linguaggi dela rete. Una ricchezza non solo per noi pronti a ripartire ma per il pubblico che pensiamo di raggiungere sempre più numeroso”.
Una sincera consapevolezza, di chi guarda al passato come un tempo più lento, di più difficili contatti, e paradossalmente di maggiore impegno economico per chi – come questi vecchi amici – decideva di avventurarsi in iniziative come una radio…

Una squadra che è cresciuta in fretta quella di Radio Matese, e che nei mesi delle distanze imposte si è arricchita infatti della forza e delle idee del Forum dei Giovani della Città di Alife e di Piedimonte Matese e di altre associazioni locali.

Radio Matese nel giro di pochi mesi ha messo a punto due programmi già seguitissimi: Le voci del Tasso, proprio a cura dei giovani su approfondimenti politici in vista delle elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale che si terranno il 20 e 21 settembre e poi su temi altrettanto cari al territorio (a breve su Clarus l’intervista agli ideatori); e poi – perché in Radio comanda la musica – il programma musicale 1,2,3…Stella condotto da Ersilio e Mariano, un viaggio simpatico e originale nel mondo della musica e delle sue mode dagli anni Settanta ad oggi, in onda ogni lunedì alle 21.00 (non perdete la puntata di stasera!) e che ospiterà anche musicisti locali, sia professionisti che giovani talenti…

Ma in calendario ancora nuovi programmi e nuovi voci per Radio Matese: Sport locale “Perchè abbiamo numerose realtà che onorano con straordinari risultati il nostro territorio ed è bene parlarne” continua Ersilio; poi cucina e sapori locali e ancora dirette web fuori dagli studi per essere a contatto diretto con il territorio e poterlo raccontare.

Pochi giorni fa, l’inaugurazione della sede, concessa dal Comune di Alife, al piano superiore della Biblioteca comunale dove il sindaco Maria Luisa Di Tommaso ha avuto l’onore di essere il primo ospite ai microfoni di Radio Matese. “Ci entusiasma e incoraggia il consenso positivo che stiamo ricevendo da più parti; quello che di più ci onora ma ci responsabilizza ulteriormente è sapere che tanti nostri compaesani, residenti all’estero hanno trovato un modo per sentirsi vicini tramite questa nostra iniziativa”.

Quanto le distanze si accorcino grazie al web, e come sia possibile interagire in tempo reale con gli ascoltatori! Sono i vantaggi di una connessione in tempo reale che abbatte ogni tipo di frontiera e geografia e crea legami e motivazioni concordi, per il bene di una comunità, per darle una spinta positiva e movimentarla con serietà, con solidarietà, con intelligenza, e intelligente ironia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.