Home Scuola Piedimonte Matese. L’ISISS rinnova il Comitato Tecnico Scientifico

Piedimonte Matese. L’ISISS rinnova il Comitato Tecnico Scientifico

Membri del nuovo Comitato Tecnico Scientifico, oltre al dirigente Lombardi, rappresentanti del Collegio dei periti agrari e periti agari laureati, da alcune aziende del territorio, e docenti collaboratori del Preside

1104
0

Angela Cinotti – L’ISISS di Piedimonte Matese, diretto dal professor Nicolino Lombardi, ha rinnovato il proprio Comitato Tecnico Scientifico. Faranno parte del Comitato rappresentanti del Collegio dei periti agrari e periti agrari laureati e delle seguenti aziende: GL Solar Energy, Comind srl, Italrobot, Capua Speciosa srl, Pixieanimazione SRLS, Golden Laundry, Effezeta system srl, SAMACAM Tecnologie, Grandi Itinerari, Cervellotik srl, AIC Zonale Sant’Arpino.

Per quanto riguarda la componente scolastica, sarà costituita oltre che dal Dirigente scolastico, dai collaboratori del Dirigente, i professori Angela Cinotti e Paolo Landino; dal professore Luca Rossi, coordinatore del CTS delegato dal Dirigente, e dai docenti coordinatori dei Dipartimenti tecnici relativi alle sette specializzazioni dell’Istituto.
La costituzione di questo organismo rappresenta di un tassello molto importante poiché solo una vera sinergia tra scuola e mondo del lavoro può contribuire a risolvere il problema della disoccupazione e dell’abbandono del territorio da parte delle nuove generazioni.

 Cos’è il Comitato Tecnico Scientifico e quali le sue funzioni? 
Il CTS è un organo introdotto negli Istituti Tecnici dalla “Riforma Gelmini”. È composto da docenti e da esperti del mondo del lavoro, delle professioni e della ricerca scientifica e tecnologica. Si tratta di un organismo che può favorire l’innovazione dell’organizzazione degli istituti tecnici; ha funzioni consultive e propositive per l’organizzazione delle aree di indirizzo e l’utilizzazione degli spazi di autonomia e flessibilità. È uno strumento che consente di consolidare i rapporti della Scuola con il mondo del lavoro e delle professioni e sviluppare le alleanze formative per formare figure professionali più rispondenti alle richieste del mondo del lavoro pur nel rispetto delle specifiche competenze del mondo della Scuola e del mondo dell’Impresa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.