Home Arte e Cultura Giornate Fai d’Autunno. Alife, Piedimonte Matese, San Potito Sannitico e Riardo tra...

Giornate Fai d’Autunno. Alife, Piedimonte Matese, San Potito Sannitico e Riardo tra i tesori d’Italia

Saranno ben 1000 i siti aperti in tutta Italia: nel Matese riaprono il Museo Civico di Piedimonte Matese; il criptoportico e l'anfiteatro romani di Alife

720
0
Studenti in visita al chiostro quattrocentesto di San Domenico a Piedimonte Matese (foto 2018)

Ritornano le Giornate FAI d’Autunno, l’apertura al pubblico straordinaria di monumenti solitamente poco noti o poco visitati, con l’obiettivo di svelare quell’Italia nascosta, di cui poco o mai si parla e tante volte in ombra rispetto a bellezze maggiori, ma che tante volte si è rivelata avanposto di vicende storiche e di presidi di arte.

Mission del Fondo Ambiente Italiano, che da anni cura le Giornate affiancandole alle decine di iniziative tese a tutelare il paesaggio e l’arte italiana, ancora una volta sarà quello di accendere una luce su cortili, palazzi, reperti, sentieri, giardini, e farlo contemporaneamente in 1000 luoghi, come una festa aperta a tutto il Paese generando una ideale esperienza collettiva estetica ma ancor di più una presa di coscienza: i tesori d’Italia meritano ancora visibilità e tanti altri meritano di essere scoperti e tutelati.

Anche la provincia di Caserta si inserisce nel programma nazionale, che eccezionalmente per questa edizione autunnale, prevede ben due week end di aperture, il 17 e il 18 ottobre e poi il successivo fine settimane del 24 e 25.
Alife, Piedimonte Matese, San Potito Sannitico e Riardo sono i centri designati per le Giornate Fai d’Autunno 2020.

Nei primi due comuni si ritorna finalmente su luoghi simbolo della storia locale ma che purtroppo vivono la triste sorte di lunghe e prolungate chiusure a danno di una memoria collettiva che rischia di sbiadire non solo il ricordo del suo passato ma anche di sfilacciare il suo tessuto identitario a danno di un futuro più fragile perché privo – in memoria e coscienza – di riferimenti radicali culturali, morali, sociali, politici.

Il calendario
Ad Alife, sabato 17 ottobre, dalle 9.00 alle 17.00 saranno aperti il Criptoportico e l’Anfiteatro, luoghi simbolo della civiltà romana che ancora segna distintamente la cittadina ai piedi del Matese.

A Piedimonte Matese, il 18 ottobre, dalle 9 alle 17.00 si ritorna nel Chiostro quattrocentesco di San Domenico (nell’omonimo quartiere) e al Museo Civico Raffaele Marrocco, anche questi spazi di sintesi artistica e storica che attraversa i secoli per consegnarsi alla città con il ricordo di imprese ed eventi di rilevanza storica (dall’archeologia alla storia moderna).

A San Potito Sannitico, il 18 ottobre , dalle 9.00 alle 17.00 porte aperte a Palazzo Filangieri de Candida Gonzaga, recentemente interessato da un revival di iniziative artistiche e culturali.

Per Riardo, che apre il Parco delle Sorgenti Ferrarelle, spazio di numerosi eventi culturali, si tratterà non solo di un “ritorno” nelle Giornate Fai, ma anche di un doppio appuntamento: ingressi consentiti infatti sia il 17 che il 24 ottobre dalle 9.00 alle 14.00.

A patrocinare gli eventi sono i quattro Comuni direttamente coinvolti e poi quello di Caserta, capoluogo di provincia; e con essi il Parco regionale del Matese e l’Ordine degli architetti della provincia di Caserta. Fondamentale e necessario in questo contesto il supporto delle associazioni culturali locali che avranno il ruolo indiscusso di protagonisti nella cura delle Giornate, permettendo ai turisti servizi e qualità della proposta: le associazioni Byblos e Cuore Sannita per le escursioni su Piedimonte Matese, l’Associazione Pro Loco alifana per Alife, l’Associazione Gaetano Filangieri per San Potito Sannitico.

Sul sito del Fai tutte le indicazioni circa le norme Anticovid adottate sui luoghi da visitare e quelle che dovranno adottare i visitatori. È consigliata (ma non obbligatoria) la prenotazione che si accompagna alla donazione di € 3,00 per sostenere le attività del Fondo Ambiente Italiano. Clicca qui.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.