Home Territorio Coltivatori e allevatori del Matese nell’Assemblea dell’UCI

Coltivatori e allevatori del Matese nell’Assemblea dell’UCI

All'incontro presenti anche allevatori e soci dell'Associazione Nazionale Allevatori Bovini di razza marchigiana

269
0

Si è svolta a Benevento lo scorso 14 ottobre l’Assemblea separata delle regioni Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia per la votazione dei delegati all’Assemblea Generale Nazionale per la nomina dei Componenti del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Probi Viri, in programma per giovedì 30 a Perugia. A parteciparvi anche l’Unione Coltivatori Italiani (UCI) sezione di Piedimonte Matese rappresentato dal presidente di zona, il dottor Paolo Ferraiuolo, e da alcuni allevatori e soci dell’Associazione Nazionale Allevatori Bovini di razza marchigiana (ANABIC).

Il presidente Paolo Ferraiuolo

L’allevamento bovino continua a rappresentare uno dei punti di forza del sistema produttivo italiano, al quale offrono un contributo ancora più significativo in seguito alle novità introdotte dal Decreto Legislativo n. 52 dell’11 maggio 2018, emanato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in base al quale alle Associazioni Nazionali specifiche si riconosce competenza in materia di “corretta gestione del patrimonio genetico delle razze, nei settori della riproduzione, selezione, ricostituzione, creazione di nuove razze, e conservazione della biodiversità, definendo una Banca Dati Unica Zootecnica a livello nazionale, lasciando di competenza regionale le attività di consulenza”.

Soddisfacente il giudizio espresso dal presidente Ferraiuolo in merito al lavoro svolto dalle Associazioni degli Allevatori, impegnati sul campo quotidianamente, cui va riconosciuto un ruolo “fondamentale ed unitario per il miglioramento delle razze bovine italiane, attraverso un programma genetico attento alla sostenibilità economica, ambientale e sociale dell’allevamento bovino da carne, dando, nel contempo, agli allevatori forti opportunità di crescita e di sviluppo”, e ciò fa delle Associazioni “un importante punto di forza e di riferimento, in un mondo in continua evoluzione“, chiosa il presidente Ferraiuolo.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.