Home Chiesa e Diocesi VIDEO / Giornata mondiale dei Poveri, il Vescovo Mons. Piazza: “Non lasciare...

VIDEO / Giornata mondiale dei Poveri, il Vescovo Mons. Piazza: “Non lasciare per strada chi ci ha chiesto aiuto…”

Alle parole del vescovo Orazio Francesco Piazza, amministratore apostolico della Diocesi di Alife-Caiazzo, abbiamo aggiunto immagini di povertà vicine e lontane, ma anche scene di speranza e di conforto

534
0

“I poveri li avrete sempre con voi…”. Citando le parole di Gesù nel Vangelo di Matteo (26,11) il vescovo mons. Orazio Francesco Piazza, alla vigilia della IV Giornata mondiale dei poveri, ricorda che per i cristiani non finirà mai il tempo per occuparsi dei più fragili, dei più deboli, di chi è solo, di chi è in cerca di aiuto concreto e di conforto.

La Giornata, voluta la prima volta da Papa Francesco nel 2017, quest’anno ha come tema il versetto biblico “Tendi la tua mano al povero” (Sir 7,32): esso sollecita ad un dinamismo non solo interiore ma anche corporeo, ad un gesto fisico che traduce in prossimità, in autentico servizio, le motivazioni suscitate e coltivate nella preghiera, o come dice Francesco, nella comunione con Dio che è anche esperienza di comunione con il povero.
A questa necessaria comunione tra gli esseri umani che si riconnette l’appello del Vescovo Orazio Francesco ad saper “riconoscere le povertà, non solo materiali ma anche spirituali”, ad avere “la capacità di saper andare incontro, facendo sacrifici di persona”…

♦ Scarica il testo integrale di Mons. Orazio Francesco Piazza 

Il messaggio del Pastore si innesta volontariamente in un tessuto ormai provato dal difficile momento sociale ed economico provocati dalla epidemia da Covid19: la Giornata dei poveri non riguarda solo gli addetti ai lavori, solo le istituzioni o le associazioni direttamente impegnate nel sostegno alla povertà, ma tutti chiamati ad essere presenza per chi vive particolari situazioni di fragilità: “è un momento in cui riflettiamo in modo particolare il contesto in cui il tempo della povertà e questa giornata vengono vissuti, il contesto della pandemia che sta mettendo in ginocchio tante famiglie, che sta rendendo ancora più difficile la posizione di ammalati ed anziani e che, certamente, fa crescere quelle condizioni di bisogno verso cui la nostra attenzione deve essere costante e mai dobbiamo abbandonare la nostra disponibilità, anzi, la nostra responsabilità”.

Il Vescovo invita allo sguardo vigile e attento sulla realtà, “a non lasciare per strada nessuno che ci ha chiesto aiuto e anche quando non possiamo dare tanto possiamo donare un piccolo sorriso, uno sguardo, una piccola attenzione”. Il segno delle piccole cose è la risposta che ognuno può imprimere a questo delicato momento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.