Home Territorio Donare vita, si può, partita la raccolta di plasma per i malati...

Donare vita, si può, partita la raccolta di plasma per i malati Covid. E per il weekend, donazioni di sangue nel Matese

Sabato e domenica a Piedimonte Matese e a Sant'Angelo d'Alife per le donazioni di sangue. Per donare plasma, l'Asl Caserta fornisce i recapiti per fissare un appuntamento

467
0

Si susseguono gli appelli a donare sangue o plasma – come di recente sta accadendo per la pandemia da Covid19 –  garantendo quel positivo margine di speranza a pazienti in gravi condizioni di salute.

Per il Matese l’appuntamento fisso e duraturo è con l’Avis (sede di Teano) che in quasi tutti i week end staziona nelle piazze dei nostri comuni in attesa di generosi donatori di sangue: alcuni tra essi sono ormai stabili sostenitori di questo importante progetto di civiltà e di amore, ma tanti altri – ci fanno sapere dall’Avis – si stanno avvicinando: Buona la risposta nella fascia di età tra i 18 e i 25 anni; ottima la partecipazione dei giovani tra i 25 e i 35 anni.

Il prossimi due appuntamenti sono sabato 21 novembre a Piedimonte Matese in piazza De Benedictis dalle 8.30 alle 12.00 e domenica 22 novembre a Sant’Angelo d’Alife in Villa comunale dalle 8.30 alle 12.00.

 

Plasma per i malati di Covid19
Da due giorni invece l’ASL Caserta fa sapere che è partita la raccolta di plasma presso il Servizio Trasfusionale dell’Azienda, per aiutare i malati di Covid19 e sostenenrne la guarigione. La donazione è richiesta in base a particolari requisiti: avere un’età compresa tra i 18 e i 56 anni (non possono donare le donne in gravidanza); bisogna essere guariti dal Covid da 14 giorni con secondo tampone nasofaringeo negativo; essere stato sintomatico per Covid19.

Ci sono requisiti specifici per donare plasma secondo il protocollo emanato dal Centro Nazionale Sangue: primo di tutto accertare che il donatore abbia sviluppato un elevato quantitativo di anticorpi e oltre a questo tenere conto di regole che disciplinano la salute dei pazienti e dei donatori. Per questo motivo la donazione è anticipata da uno specifico screening che possa consentire successivamente il prelievo.

Tale scelta, che la scorsa primavera ha consentito ottimi risultati è sicuramente un traguardo, ma rappresenta al contempo un punto di partenza importate per la medicina futura rispetto ai casi di Covid, ma la ricerca in tal senso richiederà ancora mesi di lavoro e sperimentazioni.

L’Asl Caserta invita a contattare privatamente i reparti preposti, tramite facebook o chiamando il numero 0823 232062 per fissare un appuntamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.