Home Chiesa e Diocesi Il tuo parroco uno di famiglia, prenditene cura. Domenica 22 novembre una...

Il tuo parroco uno di famiglia, prenditene cura. Domenica 22 novembre una particolare Giornata dedicata ai sacerdoti italiani

In tutta Italia la "Giornata nazionale per il sostentamento dei sacerdoti": aiutiamo ad aiutare

689
0

Annamaria Gregorio – Il sacerdote: questo sconosciuto! Eppure la letteratura e la cinematografia ci hanno proposto personaggi come: Don Abbondio, nell’opera manzoniana de “I promessi sposi” del1840; Padre Brown, il parroco investigatore inventato da Chesterton nel 1911; Don Camillo, il simpatico prete di campagna, nato dalla fantasia di Guareschi, trasformato in pellicola, nell’Italia del dopoguerra; Don Matteo, che da venti anni ci affascina, con la sua bicicletta, lanciando messaggi d’amore cristiano. Nell’immaginario collettivo, questi esempi possono suscitare interesse, simpatia, capacità, ma rimangono pur sempre personaggi di fantasia.

Ci piace ricordare chi sia nella realtà un sacerdote e in particolare in questo tempo di pandemia, alla vigilia della Giornata nazionale dedicata al Sostentamento del Clero, istituzionalizzata dalla Conferenza Episcopale Italina nella festa di Cristo Re: essa rappresenta un momento importante nella vita della Chiesa italiana perchè ci ricorda quei principi di comunione e di condivisione che erano i fondamenti delle prime comunità cristiane e ci sensibilizza ad una maggiore generosità nei confronti dei nostri preti.

“Ogni Offerta è il segno concreto di questa vicinanza. Raggiunge tutti i sacerdoti, dal più lontano al nostro”. Così il responsabile del Servizio Promozione per il sostegno economico alla Chiesa cattolica, Massimo Monzio Compagnoni, spiega il senso della Giornata nazionale delle offerte. “Tanto più nell’anno difficile del Covid, in cui da mesi i preti diocesani continuano a tenere unite le comunità disperse, incoraggiano i più soli e non smettono di servire il numero crescente di nuovi poveri”, prosegue Monzio Compagnoni, secondo il quale “oggi più che mai i nostri sacerdoti sono annunciatori di speranza, ci incoraggiano a vivere affrontando le difficoltà con fede e generosità, rispondendo all’emergenza con la dedizione”.
La “missione” dei sacerdoti è resa possibile anche grazie alle offerte a loro destinate, diverse da tutte le altre forme di contributo a favore della Chiesa cattolica, perché espressamente destinate al sostentamento dei preti diocesani. Dal proprio parroco al più lontano. Ogni fedele è chiamato a parteciparvi, a titolo personale o della propria famiglia. Nel 2019 sono state raccolte 84.699 offerte, per un totale di 7.837.075 euro. Queste concorrono a rendere possibile la remunerazione mensile di quasi 34.000 sacerdoti di cui 30.664 sono a servizio delle 227 diocesi italiane, tra questi circa 400 sono stati impegnati nelle missioni nei Paesi del Terzo Mondo come fidei donum mentre 2.848, per ragioni di età o di salute, sono in previdenza integrativa

Se la Chiesa italiana è forte,
lo deve ai suoi parroci

(Papa Francesco)

In questi numeri rientrano i 44 sacerdoti della Diocesi di Alife-Caiazzo con le loro storie, le loro esperienze accanto ad una o più comunità parrocchiali accampagnate nel tempo; al servizio della comunità ogni giorno, e con i disagi provocati dalla pandemia da Covid19, senza mai venir meno ad un incontro o contatto (in tanti hanno scelto di farlo con il web) con bambini, giovani, adulti, famiglie, anziani… ricordando a tutti il valore della comunione in Cristo che è nella preghiera, e supera ogni forma di separazione imposta in questo momento.

Quando donare?
Si può donare tutto l’anno, e anche più volte, tramite conto corrente postale, in banca, con carta di credito o donazione diretta all’Istituto diocesano sostentamento clero ed è deducibile dalla dichiarazione dei redditi, fino a un massimo di 1.032,91 euro l’anno.
Offerte per i nostri sacerdoti e l’8xMille alla Chiesa Cattolica sono forme di sostegno economico attente alla perequazione, capaci di suscitare con il poco di molti un beneficio grande per tutti.

* Incaricato diocesano del Sovvenire

Per info www.insiemeaisacerdoti.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.