Home Territorio Covid19 / Campania. Stop a cortei, feste e manifestazioni di Carnevale. L’ORDINANZA...

Covid19 / Campania. Stop a cortei, feste e manifestazioni di Carnevale. L’ORDINANZA del governatore De Luca

Ieri, 14 febbraio, la Campania ha registrato 1.603 nuovi casi di Covid a fronte di 19.987 tamponi effettuati; 11.068, invece, sono i contagi a livello nazionale. L'Ordinanza del presidente Vincenzo De Luca vieta ogni forma di festeggiamento e cortei carnevaleschi per tutta la giornata di domani, 16 febbraio

1406
0

Giovanna Corsale – Parallelamente al percorso di vaccinazione, che sta procedendo per categorie, la “spina nel fianco” dell’emergenza Covid per l’Italia è rappresentata dalle varianti del Virus (brasiliana, sudamericana e inglese), la cui presenza si sta rivelando molto incisiva sull’andamento dell’epidemia in particolare in alcune zone del Belpaese. È scaturita da questo dato di fatto l’Ordinanza a firma del ministro della Salute Roberto Speranza in virtù della quale vengono prorogate le limitazioni all’ingresso di viaggiatori provenienti dal Brasile e introduce test e isolamento anche per coloro che fanno rientro dall’Austria.

Intanto, dal punto di vista nazionale, sono complessivamente 2.721.879 le persone che dall’inizio dell’emergenza hanno contratto il Coronavirus, 11.068 nella sola giornata del 14 febbraio, con un incremento di 221 decessi e un tasso di positività che passa dal 4,6% del giorno precedente al 5,3%. (Da ansa.it)

Archiviata la ‘festa degli innamorati’, ora l’attenzione dei governatori delle varie regioni italiane è tutta focalizzata sul rischio di assembramenti che potrebbero verificarsi domani, Martedì Grasso, giorno che chiude il Carnevale 2021. Se le temperature rigide di ieri, domenica dedicata a san Valentino, hanno distolto molti dall’uscire di casa, la voglia di divertimento che il Carnevale porta con sé potrebbe esplodere domani, quando sono previste condizioni meteo più clementi.

È proprio per scongiurare questa eventualità, che Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, nella giornata di sabato 13 febbraio ha emanato un’ordinanza restrittiva estesa anche a cortei, feste e ogni forma di manifestazione carnascialesca su tutto il territorio campano. La decisione del Governatore campano scaturisce dal numero di contagi che, ormai da giorni, oscilla tra i 1.600 e i 1.700, facendo sì che la Campania continui a essere la regione più colpita d’Italia: ieri, 14 febbraio, sono stati 1.603 i nuovi casi su 19.987 test processati. (Fonte ansa.it/Campania)

 Stop a feste, cortei e manifestazioni di Carnevale. L’Ordinanza di De Luca 

Fatta salva la sopravvenienza di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione del contesto epidemiologico, con riferimento all’intero territorio della regione Campania, con decorrenza immediata e fino a tutto il giorno 16 febbraio 2021 è fatto divieto:

  • di feste e di ogni altra forma di aggregazione – in luoghi pubblici e privati, all’aperto e al chiuso – nonché di cortei ed altre manifestazioni di qualsiasi forma, connesse al Carnevale;
  • si invitano i Sindaci ad inibire l’accesso alle piazze e ai luoghi tradizionalmente destinati ad iniziative connesse al Carnevale, fatto salvo il transito per l’ingresso agli esercizi e servizi ivi insistenti.
In conformità alle Conclusioni del Report settimanale 39 – Sintesi nazionale Monitoraggio Fase 2 (DM Salute 30 aprile 2020) del Ministero della Salute-Istituto Superiore della Sanità:
  • si ribadisce che, anche alla luce della conferma della circolazione di alcune varianti virali a maggiore trasmissibilità, è fondamentale che la popolazione eviti tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e che rimanga a casa il più possibile;
  • si ricorda che è obbligatorio adottare comportamenti individuali rigorosi e rispettare le misure igienico-sanitarie predisposte, relative a distanziamento e uso corretto delle mascherine;
  • si ribadisce la necessità di rispettare le misure raccomandate dalle autorità sanitarie, compresi i provvedimenti quarantenari dei contatti stretti dei casi accertati e di isolamento dei casi stessi;
  • si raccomanda ai sindaci e alle Forze dell’Ordine la predisposizione di controlli idonei ad assicurare l’osservanza del presente provvedimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.