Home Attualità Covid19 / Campania. Chiusi parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici e lungomari....

Covid19 / Campania. Chiusi parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici e lungomari. L’ORDINANZA

L'Ordinanza è in vigore con decorrenza da oggi e fino al 21 marzo 2021

693
0
Giovanna Corsale – Un nuovo picco dei contagi da Covid-19 in Italia è stato messo in evidenza dal quotidiano monitoraggio realizzato dal Ministero della Salute: 22.409 nuovi positivi e 332 decessi, sulla base di 361.040 tamponi molecolari e antigenici effettuati. (Da ansa.it)
La crescita della positività tocca il Paese dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, con l’eccezione della Sardegna, l’unica ad essere in bianco già da due settimane, e con la fatica di contenere il crescente ritmo dei contagi anche nelle zone gialle considerate a minor rischio. A rallentare ulteriormente l’azione di arginamento del virus anche l’iter vaccinale che procede in affanno e per il quale si attende il nuovo Piano da parte del Governo Draghi.
Tra le regioni in maggiore stato di sofferenza vi è la Campania, dove la “terza ondata” di Coronavirus è arrivata a far registrare solo ieri, 10 marzo, 3.034 casi nuovi, portando il totale a 292.608. Anticipando le ulteriori restrizioni auspicate dal Governo, il governatore campano Vincenzo De Luca firma l’Ordinanza n. 7, stabilendo limitazioni e chiusure maggiori al fine di evitare rischiosi assembramenti nei principali luoghi di afflusso. L’Ordinanza è in vigore da oggi, 11 marzo, e valida fino al 21 marzo. (Scarica l’Ordinanza regionale)
 L’Ordinanza n. 7 del 10 marzo 2021 punto per punto 
  • Con decorrenza dall’11 marzo 2021 e fino al 21 marzo 2021, salvo che nella fascia oraria 7.30-8.30, è disposta la chiusura al pubblico di parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici, lungomari e piazze, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali aperti e alle abitazioni private. I soggetti competenti garantiscono la chiusura di eventuali porte e varchi di accesso.
  • Con decorrenza dal 12 marzo 2021 e fino al 21 marzo 2021, è vietato lo svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, ivi compresi quelli rionali e settimanali, anche con riferimento alla vendita di generi alimentari. Sono esclusi dal divieto i negozi siti in prossimità o all’interno di aree mercatali, purché provvisti di servizi igienici autonomi, limitatamente alla vendita dei generi alimentari e alle altre attività consentite sul territorio regionale dal Dpcm del 2 marzo 2021.
  • Si raccomanda alla popolazione, di evitare tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio contesto abitativo che non siano strettamente necessari e di rimanere a casa il più possibile.
  • Si rammenta che sono sospese le attività delle ludoteche.
  • Si richiamano le pubbliche amministrazioni all’obbligo di ricorso al lavoro agile nella percentuale più elevata possibile e si raccomanda tale modalità anche ai datori di lavoro private.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.