Home Territorio Piedimonte Matese / Sessa Aurunca. Il Consorzio metano “Campania 25” dona ventilatori...

Piedimonte Matese / Sessa Aurunca. Il Consorzio metano “Campania 25” dona ventilatori polmonari agli ospedali delle due città

Oltre ai ventilatori anche lettini e monitor multiparametrici in comodato d’uso gratuito ai reparti di anestesia e rianimazione dei due presidi ospedalieri dell’Alto Casertano: “Un aiuto concreto sia al personale medico e paramedico esposto in prima linea giorno e notte per salvare tante vite umane, sia ai pazienti e agli ammalati affetti da patologie cardiorespiratorie”.

542
0
La consegna del materiale a Piedimonte Matese

Comunicato – I reparti di anestesia e di rianimazione degli Ospedali di Piedimonte Matese e Sessa Aurunca potranno disporre da oggi di nuove apparecchiature elettromedicali, tra cui ventilatori polmonari, lettini e monitor multiparametrici, per affrontare meglio questa difficile fase legata all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il Consiglio d’Amministrazione del Consorzio intercomunale per la distribuzione del gas metano “Campania 25”, composto dai consiglieri Renato Ricca, Giovanni Leardi, Ermanno Masiello e Michele Santoro, lo scorso lunedì e ieri mercoledì, ha provveduto a consegnare ai direttori delle unità operative complesse dei due presidi ospedalieri dell’Alto Casertano, alcune attrezzature e apparecchiature elettromedicali di ultima generazione, acquistate con i fondi stanziati dall’Ente consortile nei mesi scorsi, nell’ambito delle iniziative assunte a sostegno dei territori ricompresi nel proprio ambito operativo per fronteggiare le emergenze di natura sanitaria scaturenti dal diffondersi del Coronavirus.

Recependo le richieste e le indicazioni pervenute direttamente dal personale medico impegnato quotidianamente nei due nosocomi, nella mattinata di lunedì, presso l’Ospedale “San Rocco” di Sessa Aurunca (foto a sinistra), il vice presidente Ricca, il consigliere Leardi, che ha fortemente voluto inserire anche la struttura sanitaria sessana tra i beneficiari dell’iniziativa, ed il responsabile tecnico del Consorzio Metano, Armando Carlone, hanno affidato al primario Domenico Bova e all’anestesista rianimatore Domenico Santopadre, due ventilatori polmonari che serviranno ad aiutare nella respirazione i pazienti ricoverati nella terapia intensiva del San Rocco.

Nella mattinata di ieri, mercoledì, è poi toccato all’Ospedale “Ave Gratia Plena” di Piedimonte Matese dove i consiglieri Ricca ed Ermanno Masiello hanno incontrato il direttore sanitario del presidio Diego Colaccio, il direttore del dipartimento funzionale dell’area chirurgica Bruno Di Maggio, il responsabile U.O.C. Anestesia e Rianimazione Giuseppe Lettieri ed il coordinatore infermieristico della direzione sanitaria Romolo Loffreda per consegnare due monitor multiparametrici, con funzioni ognuno anche di cardiofrequenzimetro saturimetro, pressometro, Temp, ECG, SpO2, e due lettini per il ricovero degli ammalati.

Dai responsabili e dagli operatori medici e paramedici di entrambi i nosocomi sono arrivate parole di ringraziamento e di gratitudine per il gesto compiuto dal CdA del Consorzio Campania 25 in favore dei presidi sanitari: “Non possiamo che ringraziarvi per l’attenzione dimostrata verso le nostre esigenze ed apprezzare la vostra sensibilità verso una struttura tanto importante per il territorio; del resto, noi siamo affamati di attrezzature e strumentazioni utili a migliorare il nostro lavoro e rendere maggiormente fruibile questo ospedale”, hanno affermato il primario Lettieri ed i direttori Colaccio e Di Maggio che hanno rimarcato la centralità del nosocomio matesino ed il suo primato in termini di interventi di chirurgia e ortopedia.

“La nostra è una misura eccezionale in una situazione drammatica dove ognuno è chiamato a fare la propria parte per venire incontro alle esigenze dei cittadini. Ed in questa ottica, subito ci siamo attivati per venire incontro alle impreviste esigenze dei reparti di rianimazione degli ospedali di Piedimonte Matese e Sessa Aurunca, così da fornire un aiuto concreto sia a chi davvero è esposto in prima linea e sta lavorando giorno e notte per salvare tante vite umane, sia ai pazienti affetti da patologie cardiorespiratorie”, fa sapere il CdA del Consorzio Metano “Campania 25”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.