Home Chiesa e Diocesi Piedimonte Matese / Parrocchia Ave Gratia Plena. “La città che vorrei”, un...

Piedimonte Matese / Parrocchia Ave Gratia Plena. “La città che vorrei”, un concorso per ripartire

Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole statali e paritarie, primaria e secondaria di I e II grado. I ragazzi potranno partecipare con un elaborato digitale in cui dovranno descrivere la loro città ideale

409
0

Comunicato stampa – La Comunità Parrocchiale di Ave Gratia Plena di Piedimonte Matese, per i prossimi festeggiamenti dell’Immacolata, bandisce un concorso, “LA CITTA’ CHE VORREI” con l’intento di stimolare i giovani e le giovani a riflettere sui temi della partecipazione civile e dell’appartenenza, quali elementi per la valorizzazione e l’arricchimento per i singoli e per l’intera comunità. La Città di Piedimonte Matese nutre una profonda devozione mariana, in modo particolare verso la Vergine Immacolata, alla quale si affida ogni anno per ottenere protezione e soccorso.
La particolare situazione della pandemia ha costretto a rivedere anche le tradizionali feste, orientandole verso momenti di aggregazione culturale, pastorale e di preghiera. I festeggiamenti per il prossimo mese di maggio proporranno una riflessione sul tema “Maria, Regina di Piedimonte, e la città di ricostruire”, per affidare alla Vergine Immacolata la nostra Città in questo momento di distruzione, ma anche di necessaria ricostruzione.

Riprendendo proprio le vicende narrate nella Bibbia della Città di Gerusalemme, ripetutamente distrutta, e continuamente ricostruita quale “città salda e
compatta” (Cfr. Salmo 122), e ripensando al tempo del post Covid come ad un tempo di ripartenza che richiede a ciascuno di noi un impegno di responsabilità, individuale e collettivo, nel costruire città e comunità fraterne, accoglienti a misura d’uomo, il concorso vuole coinvolgere le giovani generazioni per fornire un contributo di idee da poter poi affidare ai futuri amministratori della città di Piedimonte Matese.

Il concorso richiede alle ragazze e ai ragazzi di realizzare un elaborato “digitale”, in varie modalità espressive quali fotografia, testo, articolo, poesia, disegno, animazioni,
audio etc., purché tutto digitalizzato, che descriva le caratteristiche di una città ideale, tenendo in particolare considerazione l’inclusione, la non discriminazione, l’equità e le pari opportunità, tutti elementi che contribuiscono a rendere maggiormente sostenibile la convivenza in contesti urbani. Possono partecipare al concorso ragazzi e giovani appartenenti scuole statali e paritarie primarie e secondarie di I e II grado, divisi in tre fasce d’età: 6-10 anni, 11-13 anni, 14-19 anni. Gli elaborati saranno valutati da una giuria composta da rappresentanti designati del Consiglio Pastorale parrocchiale coadiuvati da esperti linguisti e dell’arte. Saranno premiati, per ogni categoria, gli elaborati meritevoli di menzione. Gli stessi saranno poi pubblicati sul calendario 2022 che la Parrocchia Ave Gratia Plena presenterà in occasione dell’8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.