Home Arte e Cultura La Biblioteca in pillole. Pronte le dosi di Scienze sociali e Scienze...

La Biblioteca in pillole. Pronte le dosi di Scienze sociali e Scienze naturali. Dal 17 maggio online

Appuntamenti bisettimanali con "Pillole di Bibliodac", l'ultima iniziativa culturale della Biblioteca San Tommaso d'Aquino della Diocesi di Alife-Caiazzo. Brevi video per creare mentalità scientifica e approccio critico su temi come ambiente, lavoro, globalizzazione, comunicazione... alla luce di ricerca scientifica, pensiero filosofico e Magistero della Chiesa Cattolica

857
0

La cultura in pillole. E la somministrazione della cura è nella mani (e nelle idee) della Biblioteca diocesana San Tommaso d’Aquino.
Da lunedì 17 maggio sarà online l’iniziativa Pillole di BiblioDac*, brevi video per suscitare e provocare mentalità scientifica (una nuova mentalità? Perchè no!) e pensiero critico su due grandi temi: Scienze sociali e Scienze naturali.

Uomo e natura sotto la lente, letti nel macrocosmo di relazioni, scelte, decisioni, riflessioni, studi e scoperte in cui si innestano e dialogano tra loro ricerca scientifica, pensiero filosofico e magistero della Chiesa cattolica.

Pubblicazioni di 7-8 minuti ogni mercoledì sui canali social (Facebook e Instagram) della Biblioteca, preceduti il lunedì da un breve lancio di presentazione, sempre alle 14.30.

L’iniziativa nasce da un gruppo di animatori culturali, simpaticamente denominato “Cervelli in centrifuga” della Biblioteca diocesana, con sede a Piedimonte Matese (via A. Scorciarini Coppola), e si inserisce nel filone di interventi e programmi che tutto l’anno, questo servizio culturale della Diocesi di Alife-Caiazzo, accompagnano la vita di lettori e appassionati di cultura e ricerca raggiungendo utenze e curiosi in tutta Italia.

Il lavoro di produzione video realizzati in Biblioteca e alcuni angoli della città di Piedimonte Matese, ha riunito una squadra con competenze e professionalità diverse che che spaziano tra scienza e divulgazione scientifica, filosofia, antropologia, scienze umane, fede Cattolica e tecniche di comunicazione: si tratta di Luigi Pio D’Errico, Anna Orsi, Pierluigi Reveglia, Chiara Franco, Costantino Leuci a cui si affianca il direttore della Biblioteca Luigi Arrigo e ancora tanti collaboratori attualmente impegnati in altri progetti alcuni già in corso altri in fase di realizzazione.

Il 17 e 19 maggio (l’anteprima e poi il video), al centro della riflessione che spazia tra proposte librarie (che resta la mission principale della nostra Biblioteca) e commenti, si parlerà di News e fake news; le date successive (24 e 26 maggio) prevedono il tema Cambiamento climatico. Seguiranno I temi Scelte personali (31 maggio e 2 giugno) e Didattica e didattica a distanza (7 e 9 giugno).

A seguire, in fase di calendarizzazione, I seguenti argomenti: Globalizzazione; Social network e libertà di opinione; Work e smart-work; Principi One Health; Scelte personali e sostenibilità; Borgo o città?.

Pillole, perchè per fare cultura possono bastare poche ma efficaci parola (ma dietro una pillola c’è studio e preparazione). Saranno le risposte e le reazioni del pubblico a dirci gli effetti della cura.
È tempo di sottoporsi a questa sana sperimentazione.

*BiblioDac è Biblioteca Diocesi Alife-Caiazzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.