Home Territorio Matese e Alto Casertano allagati. Ad Alvignano straripa il Rio Tella, auto...

Matese e Alto Casertano allagati. Ad Alvignano straripa il Rio Tella, auto trasportate dall’acqua. Chiusa la strada tra Castello e Piedimonte

4210
0

Si contano i primi danni dopo le abbondanti piogge che questa mattina si sono abbattute sul Matese e Alto Casertano: la Protezione Civile individuava come rischio “arancione” quello previsto per vaste aree della Campania; similmente in altre regioni italiane.

Le ininterrotte precipitazioni hanno immediatamente riempito canali, fossi, allagato strade e campagne e trasportato ogni sorta di detriti che hanno ulteriormente impedito il naturale deflusso delle acque.
Il terreno nel giro di pochissime ore non è stato più in grado di drenare l’acqua che ha iniziato a riversarsi, mista a fango, su strade e a tracimare dai muri di contenimento creando seri pericoli agli automobilisti.

Ancora una volta interrotta la circolazione tra Alvignano e Caiazzo in località Pratillo, all’altezza del Rio Tella, affluente del Volturno, che puntualmente esonda in prossimità di quattro note attività commerciali impedendone il lavoro e arrecando seri danni alle strutture. Intono alle 13.00 l’acqua ha raggiunto il livello della strada e invaso la carreggiata e i parcheggi attigui agli edifici trasportando e ribaltando le vetture in sosta. Sul posto prontamente i Carabinieri per garantire la sicurezza degli automobilisti numerosi in quell’ora di punta che hanno dovuto deviare cercando soluzioni similmente complicate da affrontare.

Ancora una volta, in questo caso come per i tanti i disagi che si contano in queste ore la responsabilità è divisa a metà, tra la forza della natura e la sua imprevedibilità e le inadempienze dell’uomo: le mancate manutenzioni di fossati e corsi d’acqua chiama in causa responsabilità da più parti: che si tratta di spazi privati o di proprietà di Comuni e Provincia, ancora una volta, mentre in queste continuano a cadere le piogge, si sta ad osservare e pensare a quanto si sarebbe potuto evitare.
Rami e foglie secchi, rifiuti abbandonati, cumuli di terriccio, fossati maltenuti sono continuamente sotto gli occhi di tutti.

Aggiornamento delle 16.45
Cresce la segnalazione dei disagi sulle strade di accesso al Matese: l’intera area della ex bonifica, oggi di larghe carreggiate e diverse rotatorie, presenta anch’essa seri problemi di circolazione a causa dell’allagamento delle corsie.

Aggiornamento delle 17.10
La Provincia di Caserta ha predisposto la chiusura della strada tra Castello del Matese e Piedimonte Matese a causa della caduta di massi sulla strada per le forti piogge.
“Il Sindaco l’Amministrazione, e l’Ufficio Tecnico sono al lavoro con gli altri Enti al fine di poter risolvere nel più breve tempo possibile la situazione” si legge sulla pagina facebook del Comune di Castello.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.