Home Chiesa e Diocesi Giornata Mondiale dei Poveri. A Sant’Angelo d’Alife la Caritas rilancia “Dona...

Giornata Mondiale dei Poveri. A Sant’Angelo d’Alife la Caritas rilancia “Dona una briciola”

In occasione della V Giornata Mondiale dei Poveri, la parrocchia pregherà il rosario suggerito a tutta la Chiesa in questa circostanza e rilancia la raccolta "Dona una briciola", il dono di 1€ a famiglia ogni mese per sostenere le attività della Caritas a favore dei poveri

353
0

In occasione della V Giornata Mondiale dei Poveri che Papa Francesco celebra domenica prossima la Parrocchia di Santa Maria della Valle in Sant’Angelo d’Alife organizza un momento di preghiera e rilancia l’iniziativa “Dona una briciola”.

Accanto al parroco don Mario Rega, protagonista sarà la Caritas parrocchiale che animerà il rosario meditato prima della messa (9.45) e poi tornerà in campo con la raccolta di offerte per sostenere le necessità dei più poveri della comunità.

“I poveri li avete sempre con voi” questo il tema della prossima Giornata dei Poveri: Papa Francesco invita “a non perdere mai di vista l’opportunità che viene offerta per fare del bene; (…) Dagli generosamente e, mentre gli doni, il tuo cuore non si rattristi”, richiamando il libro del Deuteronomio, con queste parole il Papa suggerisce anche l’atteggiamento necessario nel fare la carità, sostenendo le necessità di color che ci sono accanto e vivono la povertà. Nel messaggio, non manca l’allarme del Pontefice sull’oggi, sulla difficoltà degli uomini a confrontarsi con la povertà, cosa che la pandemia di Covid19 ha rivelato quando sulla soglia di mense caritas e chiese sono aumentate le persone in cerca di aiuto: “Lo stato di relativo benessere a cui ci si è abituati rende più difficile accettare sacrifici e privazioni. Si è pronti a tutto pur di non essere privati di quanto è stato frutto di facile conquista” (scarica il messaggio).

Le crescenti richieste di aiuto, il bisogno di ascolto e di accoglienza da parte degli ultimi, l’urgenza di vedersi presi per mano e condotti verso una nuova fase di vita, il processo di ricostruzione delle sfere affettive e relazionali sono solo alcune delle emergenze con cui gli operatori Caritas di ogni parrocchia continuano a fare i conti ininterrottamente: la povertà non conosce pause, né battute d’arresto ma accompagna la vita e sorprende famiglie, anziani, persone sole e disabili, e talvolta inaspettatamente anche gli insospettabili.
Sono stati 1,9 milioni le persone assistite dalle caritas parrocchiali e diocesane nel 2020 (Dati Caritas Italiana) e la nostra regione, la Campania, risulta la seconda per numero di richieste di aiuto. Nuove povertà e vecchie povertà consolidate: questo è il report a cui si continua a rispondere grazie al volontariato e al lavoro quotidiano e silenzioso delle parrocchie.

A Sant’Angelo d’Alife, l’iniziativa “Dona una briciola” altro non chiede che l’offerta di 1 euro a tutte le famiglie  per rafforzare il salvadanaio destinato all’acquisto di di beni di prima necessità come farmaci, cibo, materiale scolastico, copertura di spese energetiche delle famiglie…
“Tante briciole, fanno la consistenza di un pane…” ci spiegano ancora una volta dalla Caritas locale che ormai da alcuni anni porta avanti l’iniziativa con buon successo e coinvolgimento di tutti. “Tante briciole rivelano la solidarietà di tutti, che messa insieme, diventa grande forza e aiuto sicuro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.