Home Arte e Cultura A Piedimonte Matese risuona la musica di un nuovo organo a canne

A Piedimonte Matese risuona la musica di un nuovo organo a canne

Questa sera la benedizione e l'inaugurazione nella parrocchia di San Marcello e San Michele nella frazione di Sepicciano. Seguirà il concerto del Maestro Antonio Pantalone

437
0

Nuova musica da questa sera nella parrocchia di San Marcello e San Michele di Sepicciano (Piedimonte Matese); musica per accompagnare la preghiera, la liturgia, la meditazione…

Alle 19.00 il parroco don Emilio Meola benedice il nuovo organo a canne recentemente acquistato e restaurato, collocato nella cantoria sopra la porta d’ingresso della chiesa, e che verrà inaugurato dal concerto del giovanissimo Maestro Antonio Pantalone con un repertorio di 6 esecuzioni, ognuna mirata ad evidenziare il pregio dei registri musicali dello strumento.

Realizzato nel 1946 dalla ditta Mayer allora condotta da Georg Albert Josef (junior) l’organo è a trasmissione elettrica e consta di 23 registri di canne reali con un complesso di 1648 canne dalle distinte qualità foniche. La consolle è in legno di rovere ed è composta da due tastiere di 56 note lavorate in galalite, nei diatonici, e bakelite nera, nei cromatici, e da una pedaliera concavo-parallela di 30 note e dalla registrazione con 28 placchette a bilico per inserire i vari registri.

Donato alla Parrocchia dal parroco don Emilio Angelo Meola in ricordo dei suoi genitori, è stato restaurato dalla Fabbrica Artigiana Organi Michelotto Francesco di Daniele Michelotto sotto la cura della Soprintendenza beni culturali e artistici di Caserta e dell’Ufficio Beni culturali ecclesiastici ed Edilizia di culto della Diocesi di Alife-Caiazzo, grazie al contributo economico di alcuni fedeli, della Parrocchia, del parroco e dei fondi 8xMille della Chiesa Cattolica Italiana.

La presenza di un simile strumento in una chiesa parrocchiale diventa patrimonio di valori e di arte per la comunità, ma anche occasione di crescita, studio e formazione per quanti vogliano conoscere e studiare la musica e in particolare l’organo; la presenza a Piedimonte Matese del Liceo Musicale (presso il Liceo Statale G. Galilei di Piedimonte Matese) e il legame tra Istituzioni del territorio – civili e religiose – è motivo in più per pensare la piccola chiesa della Città possa diventare anche laboratorio musicale per coltivare sogni e talenti.

I brani del Concerto 
A. Hollins (1865-1942) Concert Overture in Do minore [07:00]
S. Zimarino (1885-1950) Piva pastorale [02:30]
Pifferata abruzzese[02:30]
J. S. Bach (1685-1750) Toccata, Adagio e Fuga in Do maggiore BWV 564 [14:00]
M. E. Bossi (1861-1925) Scherzo in Sol minore [06:30]
M. Dupré (1886-1971) Variations sur un Noël op. 20 [12:00]

Il M° Antonio Pantalone
Nato nel 1997, si è diplomato col massimo dei voti e la lode in Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara sotto la guida di M. Pappagallo, I. di Cioccio e R. Marini, con il quale prosegue attualmente gli studi presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma.
Ha seguito corsi di perfezionamento e masterclass con G. Carnini,
O. di Ilio, D. Severin, Y. Hékimova e F. Cera.
È risultato vincitore del 1° Premio presso il Concorso Organistico
Internazionale “Fiorella Benetti Brazzale – Città di Vicenza” e del
2° premio (1° non assegnato) presso il Concorso Organistico
Internazionale “Rino Benedet”.
Ha collaborato con l’orchestra “Novi Toni Comites” in qualità di
continuista, mentre attualmente ricopre l’incarico di organista
presso le chiese romane di S. Vigilio e dei SS. Ambrogio e Carlo
al Corso.
All’attività musicale affianca lo studio universitario, frequentando
la facoltà di Fisica presso l’Università “La Sapienza” di Roma.
(www.antoniopantalone.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.