Home Attualità Ucraini in fuga dalla guerra, si cercano famiglie pronte ad accogliere. SCARICA...

Ucraini in fuga dalla guerra, si cercano famiglie pronte ad accogliere. SCARICA IL MODULO

Le Diocesi di Teano-Calvi e di Alife-Caiazzo predispongono il piano di accoglienza in attesa delle indicazioni degli Enti preposti a gestire il flusso di profughi in arrivo dall'Ucraina

1417
0
Profughi in fuga da Leopoli (foto Catellan / Orionini)

Una rete di accoglienza diffusa nelle parrocchie, nelle strutture diocesane e tra le famiglie delle Diocesi di Teano-Calvi e di Alife-Caiazzo per ospitare i cittadini ucraini in fuga dalla guerra. Così le Diocesi guidate dal Vescovo S. E. Mons. Giacomo Cirulli si stanno attivando per far fronte all’emergenza in risposta al piano predisposto dalla Prefettura di Caserta con cui le Caritas diocesane sono in costante collegamento.

Aprire le porte del cuore per offrire accoglienza e dimora a quanti hanno perduto ogni certezza, ogni riferimento sociale e morale nel proprio Paese: è questo l’appello che attraversa l’Europa e che sta già trovando risposta per la generosità di molti.

È possibile offrire disponibilità compilando il modulo qui allegato e consegnarlo al Parroco o direttamente alla Caritas diocesana in modo da avere una mappatura precisa e poter rispondere in efficacemente non appena le Istituzioni pubbliche stabiliranno le procedure per accogliere. Coloro che avranno manifestato il loro consenso verranno successivamente contattati in caso di effettiva necessità.

Nelle due Diocesi, in risposta all’appello di Caritas Italiana resta attiva l’iniziativa “Dona un pasto per l’Ucraina” fino al Giovedì Santo: chiunque può lasciare in parrocchia la propria offerta in denaro che sarà gestita per l’emergenza in corso (CLICCA PER APPROFONDIRE).

Leggi anche:
> Ucraini in arrivo. Le indicazioni del Ministero della Salute

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.