Home Attualità Piedimonte Matese. Il Bullismo un fenomeno da “sbullonare”, protagonisti gli alunni della...

Piedimonte Matese. Il Bullismo un fenomeno da “sbullonare”, protagonisti gli alunni della Scuola Ventriglia

Lo scorso 19 marzo, Giornata in ricordo di don Peppe Diana e delle vittime della mafia, gli alunni delle classi quarte e quinte elementari e prime medie hanno presentato il progetto "Sbulloniamo il bullo"

528
0

Giovanna Corsale – Stimolare nei giovani la riflessione su temi delicati e complessi, come Bullismo e Legalità, significa garantire una società avvenire più sana. E sì, perché se è vero che a costruire il futuro saranno i nostri giovani, allora è indispensabile coinvolgerli oggi affinché possano crescere in conoscenza e responsabilità domani. Lo scorso 19 marzo, presso l’Auditorium comunale, gli alunni dell’Istituto Comprensivo “N. Ventriglia” di Piedimonte Matese hanno presentato il progetto “Sbulloniamo il bullo”, Giornata dedicata alle vittime della mafia nell’anniversario della morte di don Peppe Diana, il sacerdote ucciso freddamente nella sua chiesa per mano della Camorra il 19 marzo del 1994.

All’evento hanno partecipato l’Amministrazione comunale, nella persona della dottoressa Annarita Capone; don Aniello Manganiello, già parroco di Scampia, impegnato nella lotta contro la criminalità organizzata; il dottor Giuseppe Guglielmo Leggiero, psicologo e psicoterapeuta e il giornalista Guglielmo Ferrazzano. Ma i protagonisti sono stati gli alunni, delle classi quarte e quinte elementari e prime medie, accompagnati dai loro insegnanti, i quali sono stati chiamati in causa nel dibattito su un tema che, purtroppo, li tocca più che mai e oggi più di ieri.

Il bullismo, come l’illegalità, sono dei cancri per la società, dei virus capaci di diventare anche molto contagiosi e soprattutto nelle fasce più giovani della popolazione, che hanno in comune il malsano gusto di schiacciare l’altro, di annullarlo come persona e come cittadino. Ecco perché è fondamentale guidare bambini e ragazzi nella conoscenza di tali fenomeni, abilitandoli a comprendere quanto siano importante il rispetto e la tolleranza verso ciò che è diverso, valori che costituiscono una base solida per la crescita individuale.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.