Home Chiesa e Diocesi Messa Crismale, il Vescovo Giacomo Cirulli nella Cattedrale di Alife per celebrare...

Messa Crismale, il Vescovo Giacomo Cirulli nella Cattedrale di Alife per celebrare l’unità della Chiesa

È la messa in cui i sacerdoti rinnovano le loro promesse di fedeltà e servizio al Vangelo, alla Chiesa e al Vescovo diocesano; e in cui sono consacrati gli olii che servono per alcuni sacramenti

1071
0

Messa Crismale nella Cattedrale di Alife questa sera alle 18.30. Il Vescovo Mons. Giacomo Cirulli, pastore delle Diocesi di Teano-Calvi e di Alife-Caiazzo, presiederà due Messe del Crisma, la prima nella diocesi alifano-caiatina, la seconda con il Clero e i fedeli della diocesi sidicina, domani mattina (giovedì 14 aprile) nella Cattedrale di Teano alle 10.30.

Cattedrale di Alife, Messa del Crisma, 2021

Con questa celebrazione torna uno dei momenti più intensi di unità nella vita della Chiesa: con il Vescovo ci sono i sacerdoti che rinnovano le loro promesse, i fedeli, e solitamente una larga rappresentanza delle componenti laicali ecclesiali. I segni, la ritualità, la preghiera, la Parola di Dio: tutto è richiamo alla ministerialità del Popolo di Dio – i battezzati – in cui ciascuno è re, profeta, sacerdote…, e come ricordava un anno fa Mons. Cirulli “siamo un solo corpo; uniti dovremmo essere in una sola intenzione…” . La triplice missione è nel dono ricevuto che si trasforma nella responsabilità di essere “ Sacerdoti perché dobbiamo offrire il culto gradito a Dio ogni giorno” nelle azioni quotidiane che ciascuno compie; poi “Re, perchè chiamati ad essere costruttori del Regno di Dio nel mondo; e Profeti, annunciatori della sua Parola”. È la Messa in cui sono portati all’altare gli olii santi, poi custoditi in ogni Parrocchia per tutto l’anno, fino alla prossima Messa Crismale: è l’olio che accompagna la vita dei credenti in Cristo, segnandone i momenti più importanti: l’olio dei catecumeni usato nel battesimo; l’olio degli infermi usato per l’unzione degli infermi; il crisma viene nel battesimo, nella cresima e nell’ordinazione dei presbiteri e dei vescovi.

Cattedrale di Alife, Messa del Crisma, 2021

A partire da questa sera, l’ingresso nel Triduo Pasquale segnerà un tempo di ascolto e silenzio per stare con Dio, per meditare i segni forti della Passione di Cristo nel servizio ai fratelli (la lavanda dei piedi) e la sua offerta sulla Croce, accogliendo i mali e le accuse del mondo contro la legge dell’Amore; poi Sabato Santo sarà per l’attesa della Promessa, la Resurrezione, mistero e verità: Gesù Risorto dice che non c’è vittoria della morte, ma che le vita dell’uomo di Dio è sempre vittoria della luce e della giustizia e del bene tra i popoli.
Il Vescovo Mons. Cirulli, Giovedì sera presiederà la Messa in Coena Domini nella Cattedrale di Teano alle 19.00. Venerdì Santo, presiederà l’Azione liturgica (la celebrazione della Passione di Cristo) prima presso il Monastero della Santa Croce in Pignataro Maggiore poi alle 18.00 sarà a Piedimonte Matese presso la Chiesa di Ave Gratia Plena per lo stesso rito; al termine raggiungerà la parrocchia di Santa Maria Maggiore dove avrà inizio la processione cittadina con Gesù morto; giungendo a Piazza Roma, dal balcone della Casa comunale esprimerà un pensiero ai fedeli. Poi proseguirà alla volta di Caiazzo, dove in tarda serata si unirà alla processione cittadina e ugualmente condividerà con i fedeli una breve meditazione sulla passione di Gesù. Sabato Santo presiederà la Veglia Pasquale nella Cattedrale di Teano con inizio alle 22.30. Il giorno di Pasqua sarà alle 10.30 nella Concattedrale di Caiazzo e alle 19.00 nella Cattedrale di Alife.

Scarica la locandina per ulteriori dettagli. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.