Home Arte e Cultura Piedimonte Matese. Guida al centro storico di Vallata, l’ultimo studio di Geppino...

Piedimonte Matese. Guida al centro storico di Vallata, l’ultimo studio di Geppino Buonomo

"Guida al Centro storico di Vallata - luoghi, personaggi, tradizioni" sarà presentato domani, 7 maggio, alle 19.15 presso la Reale Arciconfraternita di Santa Maria del Carmine in Piedimonte Matese

1074
0

Giovanna Corsale – Domani, 7 maggio alle 19.15, presso la chiesa di Santa Maria del Carmine, in via Scorciarini Coppola, Geppino Buonomo, Ispettore Onorario ai Beni Storici, Artistici e Culturali di Piedimonte Matese e paesi limitrofi e studioso e cultore appassionato di storia locale, presenterà Piedimonte Matese: Guida al centro storico di Vallata – Luoghi, personaggi, tradizioni. Il dibattito, moderato dalla professoressa Giovanna Chiappalone, vedrà gli interventi di Gianni Cinotti, presidente della Pro Loco Vallata, don Emilio Salvatore, parroco di Ave Gratia Plena; Pasquale Simonelli, presidente dell’Associazione Storica del Medio Volturno; Carlo Sarro, deputato del Parlamento italiano.

IL LIBRO
Il lavoro del dottor Buonomo è il completamento del percorso di conoscenza e ricerca iniziato con la pubblicazione nel 2021 del volume Piedimonte Matese: Guida al Centro Storico. A spasso nella storia e nell’arte. In quest’ultimo volume l’autore offre un ritratto di Vallata, quartiere esteso della città di Piedimonte, che presente un numero significativo di edifici religiosi e di palazzi storici appartenuti a famiglie nobili e personaggi illustri, che convivono con tradizioni e mestieri legati alla montagna e ai boschi. La ricchezza umana, culturale e artistica del quartiere diventa oggetto di uno studio che segue al testo Vallata e le sue Chiese, dato alle stampe nel 2000.

Uno spazio speciale viene riservato all’interno della Guida ad alcuni personaggi della famiglia Gaetani, artisti e canonici: Ippolita Porzia Carafa e Donna Diana de Capua per la fondazione del monastero e della chiesa di San Benedetto (moglie e madre di Alfonso II Gaetani feudatario di stampo antico (come ce lo descrive il Manzoni nei promessi Sposi) e nemico acerrimo del vescovo mons. Zambeccari) – Donna Aurora Sanseverino (poetessa e componente dell’Arcadia unitamente al marito Niccolò Gaetani) – Gianfrancesco Trutta.

Le pagine finali del volume sono dedicate al “catuozzo“, ossia la pratica propria della comunità di Vallata, parte integrante del suo patrimonio culturale, da tutelare e tramandare (rappresentazione, sapere e capacità, come pure gli strumenti, artefatti, oggetti, e spazi culturali associati). Il libro è impreziosito da foto a colori delle principali opere artistiche e pittoriche, che arricchiscono in particolare gli edifici religiosi. Ad accompagnare il lettore, oltre alle foto, gli acquerelli del pittore spagnolo Zacarias Cerezo, presenti anche nella Guida precedente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.