Home Eventi 100 Km del Matese “evento d’epoca”. La storia italiana corre sulle quattro...

100 Km del Matese “evento d’epoca”. La storia italiana corre sulle quattro ruote

Questo fine settimana, 11 e 12 giugno, la manifestazione organizzata dal Club Antichi Sanniti con la collaborazione delle amministrazioni dei comuni attraversati e con un contributo speciale da parte degli studenti dell'Istituto Tecnico Industriale "Giovanni Caso" di Piedimonte Matese

525
0

Si avvicina l’edizione 2022 de “100 Km del Matese”, evento organizzato dal Club Antichi Sanniti di Piedimonte Matese, in calendario per il prossimo fine settimana. Il Club, membro della Federazione Automotoclub Storico Italiano, si fa dunque promotrice di una delle manifestazioni più coinvolgenti di carattere turistico e culturale espressione del Trofeo Marco Polo, che quest’anno si arricchisce di un ulteriore momento a sfondo culturale. Sabato mattina, nella centrale piazza Roma a Piedimonte Matese, dopo i saluti del presidente degli Antichi Sanniti, Mauro Martino, si terrà la presentazione di “Com’eravamo…in auto ed abiti”, organizzato con la collaborazione dell’ISISS “Caso”, cui seguirà il pranzo al Vernelle Country Resort di Alife. Successivamente la sfilata dei motori d’epoca partirà alla volta del Convento di Santa Maria Occorrevole, dove prenderà il via una visita alla scoperta della Solitudine guidata dai Frati della comunità.

Club Antichi Sanniti, “100 Km del Matese” 2019 (foto Facebook)

In serata, i veicoli sosteranno in zona San Domenico, mentre i loro proprietari visiteranno il Complesso di San Tommaso d’Aquino e il Museo Civico “Raffaele Marrocco”, che ospiterà lo spettacolo teatrale Passaggi al Sud di Pierluigi Tortora ed Emilio Di Donato seguito dalla cena di gala all’interno del Chiostro. Domenica, invece, il corteo delle auto storiche attraverserà Castello del Matese e San Gregorio Matese in direzione Miralago, dove prenderanno parte a un aperitivo di tutto rispetto insieme a Coldiretti Caserta. Dopo essersi opportunamente rifocillati, la sfilata ripartirà alla volta di Bocca della Selva, Pietraroja, Cusano Mutri, Cerreto Sannita e Faicchio, nel cuore del Parco del Matese, ed infine il pranzo in quel di Faicchio, presso il “Ristoro del Borgo”. La tutela e la promozione dei luoghi sono gli intenti che animano da sempre gli organizzatori di questo evento storico, intenti sposati fervidamente dagli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale “Giovanni Caso” – sezione Moda di Piedimonte, guidato dal preside Nicolino Lombardi, i quali domani alle 10.00 presenteranno sei autovetture per rappresentare ogni decennio del periodo compreso il 1920 e il 1970. Alle auto verranno abbinate abiti caratteristici dell’epoca, scelti e confezionati dai docenti e dagli stessi alunni, ai quali è affidato il racconto dell’auto, dell’abito e del periodo storico di riferimento attraverso degli aneddoti.

A rendere la “100 Km del Matese” speciale è senza dubbio il contributo da parte delle diverse amministrazioni, istituzioni ed enti uniti dall’amore per il proprio territorio: il comune di Piedimonte Matese, cui si deve inoltre il Patrocinio morale, i comuni di Castello del Matese e Faicchio; la Regione Campania, le Provincie di Caserta e Benevento, la
Comunità Montana del Matese e l’Ente Parco Regionale del Matese. A questi si aggiungono gli sponsor Gruppo Catone di Sparanise – Caserta; il partenariato dell’Agenzia Matese – Pratiche Auto ed UnipolSai Assicurazioni di Piedimonte Matese, Coldiretti di Caserta, Vernelle Contry Resort di Alife; i Patrocini di Regione Campania, Provincia di Caserta e Provincia di Benevento; i media partner Creativityecom con Viewpoint.
La sinergia tra coloro che si sono impegnati fattivamente per realizzare tale manifestazione, ognuno secondo le proprie competenze e affrontando le non poche difficoltà causate dalla pandemia, ha permesso dunque di dare una forma concreta alla passione comune per il territorio, a cominciare dai membri del Club, ciascuno dei quali “crede nella forza del gruppo dove le associazioni si muovono al fianco delle istituzioni per promuovere la cultura e le tradizioni locali avendone a cuore la tutela e la promozione”, come afferma il presidente Martino.

LEGGI IL COMUNICATO DEL CLUB ANTICHI SANNITI

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.