Home Territorio Nasce Pizza Hub, la guida digitale promossa da Franco Pepe che unisce...

Nasce Pizza Hub, la guida digitale promossa da Franco Pepe che unisce produttori e artigiani del Matese e del Volturno

Firmata dal gruppo editoriale Viatoribus, Pizza Hub racconta un inedito tour in cui per la prima volta sarà una pizza ad indicare la rotta. Online dal 22 giugno

586
0
Pizza Margherita Sbagliata, Pepe Caiazzo (CE), Campania, Italia

Il punto di partenza – sensoriale, metafisico – è la pizza di Franco Pepe. Quello di arrivo è Caiazzo, piccolo borgo dell’Alto Casertano. In mezzo le tappe di un viaggio tra il Matese e il Volturno, alla scoperta di luoghi, anime e paesaggi di una terra generosa e ricca di valori.

Si tratta “Pizza Hub – Viaggio alla scoperta del territorio ispirato dalla pizza di Franco Pepe”, una Smart Travel Guide firmata da Viatoribus online dal prossimo 22 giugno: celebra le colline, i borghi, i vigneti, gli oliveti ai quali Pepe ha legato il suo mestiere antico dalla visione contemporanea e racconta gli artigiani che, in quei luoghi, coltivano e trasformano materie prime identitarie. Imperdibili gli itinerari, le escursioni e le esperienze consigliate.

Un’intensa esperienza dentro sapori, essenze, profumi e un inedito patrimonio di saperi, ispirata dalle creazioni di un pizzaiolo atipico, che vanta riconoscimenti internazionali e che svela, con il tocco sapiente delle sue mani, le rare bellezze, selvagge e integre, di un territorio per lo più sconosciuto. «Fin da ragazzo ho visto nella semplicità di un disco di pasta e nelle sue infinite declinazioni una potente capacità narrativa. E ne ho fatto un sogno», racconta da sempre Franco Pepe. Una testimonianza raccolta da Enrico Caracciolo e Stefano Raso – fondatori del progetto editoriale Viatoribus –  prima ancora della nascita di Pepe in Grani, vero e proprio laboratorio di ricerca che Pepe ha dedicato alla pizza del suo territorio.

 Un viaggio “insieme” 
Pizza Hub è anche un progetto che mette in rete 30 operatori del territorio, attraverso un percorso di formazione e laboratori di co-progettazione è già stato creato un manifesto etico. La guida ed il manifesto sono solo le prime due azioni di un “itinerario” condiviso che vuole valorizzare in modo sinergico il territorio e le sue eccellenze. Si affiancano a Franco Pepe e a Viatoribus in questo cammino volti noti come Claudia Orsino e Angelo Rotunno di Love Matese che ormai da anni studiano, raccontano e promuovono il Matese e i suoi abitanti: a loro due la responsabilità di coordinare i partner del progetto; mentre il coordinamento del percorso di co-progettazione è affidato a Margherita Rizzuto e Giuseppe Orefice con specifiche competenze nel settore della  comunicazione per la promozione rurale. Tra i compagni di viaggio già coinvolti ci saranno Antonietta Melillo che produce la cipolla alifana; l’Azienda La Sbecciatrice di Villa Santa Croce con una singolare produzione – tra le altre – di pomodoro riccio; l’azienda di Alvignano Sul sentiero degli Asini; l’agriturismo Le Campestre dove si produce il formaggio Conciato Romano; ed eccezionalmente accanto al pizzaiolo più famoso al mondo Luigi Santagata, Marco Pece e Isaia Pece, i colleghi di Vino e Biga la pizzeria di successo nel centro storico di Alife che in due anni ha portato in Città clienti da tutta la Campania. Ma ci saranno anche altri, famiglie o singoli dediti  alla produzione di sane prelibatezze  che nel silenzio e con sacro rispetto per la terra, lavorano a testa bassa tutto l’anno, garantiscono qualità e sicurezza a tanti cibi. Il cammino non prevede soste: la famiglia di Pizza Hub è destinata a crescere con il contributo di chi vorrà abbracciare la mission che Franco Pepe ha lanciato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.