Home Arte e Cultura È San Sisto anche a Montreal. Conclusi i festeggiamenti che uniscono, con...

È San Sisto anche a Montreal. Conclusi i festeggiamenti che uniscono, con fede e tradizioni, Alife e il Canada

L'Associazione alifana di Montreal festeggia i Santi venerati nella città di Alife; novene, processioni, messe; ma è per San Sisto I, papa e martire, l'onore maggiore

755
0

Anche in Canada, a Montreal, nella fredda regione del Quebec è San Sisto; lo hanno festeggiato i numerosi alifani emigrati decenni fa, e con loro i figli, nipoti e pronipoti che si cerca di tenere legati ad una radice comune. Ebbene sì, ci sono i santi ad unire alla terra natìa da cui si è partiti per cercare lavoro, fortuna, maggiori sicurezze economiche ed è a loro che si guarda con gratitudine: non temono di dirlo con un pizzico di fierezza ma anche riconoscenza i nostri compaesano.  Il 13 e il 14 agosto, dopo i festeggiamenti in onore del Patrono che si sono celebrati ad Alife, è la volta di un’altra festa, distante nove ore e trenta di volo da qui, ad ovest dell’emisfero, dove per qualche giorno tutto torna ad avere il sapore di casa: più si è, e meglio riesce parlare il dialetto delle origini, e più è piacevole condividere il pasto della festa, è più intenso il canto della novena e le preghiere, e  la celebrazione eucaristica è pienamente comunione. Ad occuparsi dell’organizzazione dell’evento (ma anche di altre feste religiose; a breve ci sarà quella in onore della Madonna della Grazia) è l’Associazione alifana di Montreal guidata dal presidente Joseph Conte sempre in contatto con gli eventi italiani, esattamente alifani, per rimanere aggiornato su quel che accade in Patria.

La parrocchia della Madonna di Pompei

San Sisto diventa il centro di gravità che riporta l’identità di un popolo alla sua storia iniziale, al ricordo nostalgico delle famiglie da cui si proviene e soprattutto dei valori della famiglia, del sacrificio e della solidarietà a cui si è stati educati; ma il Santo è motivo per guardare indietro e osservare con orgoglio la strada percorsa e i successi ottenuti nel lavoro affidandosi a lui. Non c’è casa degli alifani in Canada che non abbia una immagine o una piccola statua di Sisto I, papa e martire bene in mostra quale segno identificativo da onorare e all’occorrenza da mostrare.

Il 13 agosto appena trascorso la Messa è stata celebrata nella parrocchia della Madonna di Pompei lì dove è custodita la statua del Santo; il 14 la festa si è spostata nel consueto parco di Mascouche dove l’Associazione ha acquistato una piccola proprietà e dove ha sede una cappella dedicata al Patrono, anche questo segno di un legame che per nulla viene meno ma che si intende rafforzare e curare: anche qui una Santa Messa e poi la condivisione del pasto, momenti ludici e come ogni classica festa anche una lotteria.

Non festeggiano da soli gli alifani di Montreal perché c’è un filo indissolubile con i parenti che sono in Italia che unisce le emozioni e diventa vanto per gli alifani di Alife sapere che anche così lontani, fratelli e zii non dimenticano il calore di casa e gli affetti.

“San Sisto è una tradizione alifana che dobbiamo portare avanti senza fine”, sono le parole di Joseph Conte per celebrare il Patrono e il legame con l’Italia; sentimento che ha voluto unire a quello di una giovane concittadini (di Alife), Annamaria Tartaglia, scrittrice, che in un suo canto dedicato alla festa, ha voluto ricordare il popolo devoto, l’odore di menta e basilico, il sudore sulla fronte di chi canta in dialetto… Tutto è San Sisto, e come lei conclude, toccando il cuore di ogni alifani nel mondo “San Sisto è il motivo per tornare qui, alle radici”.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.