Home Arte e Cultura Raviscanina. La Pro Loco presenta il calendario degli Eventi Celestiniani

Raviscanina. La Pro Loco presenta il calendario degli Eventi Celestiniani

Diversi appuntamenti dedicati al "Papa del gran rifiuto", che culmineranno nel Premio Itinerante in cui saranno riproposti i luoghi e le immagini che raccontano la vita di Celestino V

759
0
L’urna con il corpo di San Celestino V nel pellegrinaggio a Raviscanina 2011

Giovanna Corsale – Numerosi gli appuntamenti che scandiscono il programma di eventi in onore di Celestino V, promossi e organizzati dalla Pro Loco Rupecanina. Celestino V, al secolo Pietro degli Angeleri, sarebbe nato nel Castello che un tempo dominava i territori di Sant’Angelo d’Alife e Raviscanina, come riportato da Domenico Caiazza, avvocato e studioso di storia locale, il quale ha dedicato al Papa del gran rifiuto le opere “Il segreto di San Pietro Celestino”, “Terra di Lavoro Terra di Santi” e “Terra Laboris Felix Terra”. Continuare a coltivare una tradizione atavica e rinforzare la devozione nei confronti del santo eremita, distintosi per la sua prontezza nel respingere il Pontificato pur di difendere strenuamente i suoi valori di sobrietà e povertà assoluta.

La prossima data da segnare è quella di domenica 28 agosto, quando si terrà il Corteo della Perdonanza Aquilana, manifestazione che suggella il legame con la città abruzzese. Gli eventi proseguiranno a settembre, il 2 con l’elezione della Miss Ninfa del Matese, che prevede la presenza di Gianni Marino, comico di “Made in Sud”. Le occasioni di intrattenimento continueranno nei giorni seguenti: il 3 il gruppo “I Vico” si esibirà in concerto; il giorno 4, la benedizione della pietra marmorea segno del sentiero francigeno, arricchita dalla presenza del Club Vespisti di Ciorlano, dallo spettacolo musicale del Gruppo di Ailano diretto dal maestro Nico Tartaglia, dal corteo storico dell’Associazione ISIDE di Casalnuovo, dalla corsa delle botti e, in chiusura, dal concerto bandistico.

Non mancheranno le visite guidate alla volta della “Casa di Celestino V“, inaugurata il 28 maggio scorso, in occasione dell’undicesimo anniversario della Peregrinatio del santo in Terra de Noe nel Reame di Napoli (leggi qui). Gli eventi celestiniani culmineranno nel Premio Itinerante “Celestino V” 2022, che, nelle intenzioni dei promotori, si prefigge di ricostruire i “fatti” relativi alla vita di Celestino nella loro oggettività. Durante la serata è prevista anche la proiezioni di un filmato di circa 13 minuti in cui scorreranno le immagini dei luoghi e dei simboli che hanno caratterizzato l’esistenza del Papa: il Castrum Sancti Angeli cognomento di Ravecanina; l’Abbazia della Ferrara dove ha studiato e preso i voti; l’affresco murario nella cappella di Malgerio Sorel, presso l’Abbazia stessa, dove Pietro Degli Angeleri, con una schiera di celestini si è recato a celebrare i funerali del Sorel; il Catello di Fumone e la cella dove è stato recluso; il Maschio Angioino e la sala dove si è dimesso da Papa.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.