Home Scuola In nome della legalità. Le date degli eventi nelle Scuole del Matese...

In nome della legalità. Le date degli eventi nelle Scuole del Matese / Altocasertano

Il 19 e 21 marzo le date dedicate ai temi della legalità affrontati in modo particolare nelle Scuole

600
0

Tornano con la primavera due date simbolo per la formazione civica degli studenti di ogni ordine e grado: il 19 marzo la Giornata della Legalità e il 21 a distanza di un solo giorno Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

I calendari di associazioni e scuole di tutta Italia (anche se quella del 19 è un’iniziativa della Campania) si affollano di iniziative e manifestazioni, frutto di percorsi di educazione civica, di impegni e azioni di sensibilizzazione perché ogni generazione che arriva sia fondata e ancorata a valori quali il rispetto di ogni diversità alla partecipazione civica, alla denuncia dell’illegalità. Diverse le iniziative nel territorio matesino e altocasertano: segnaliamo quelle inoltrate alla nostra redazione da alcuni Istituti scolastici.

Già stamattina, l’Istituto comprensivo di Alife in collaborazione con la Parrocchia Santa Maria Assunta organizza l’incontro “Abbi cura di me” con l’intervento di don Pasquale Incoronato che a Napoli si occupa di situazioni di emarginazione giovanile.

Lunedì sarà la volta dell’Istituto Comprensivo Nicola Ventriglia e dell’Istituto di Istruzione superiore De Franchis a Piedimonte Matese. Il primo organizza presso l’Auditorium comunale Sanseverino, con inizio alle 9.30, la manifestazione “Legalità e Pericoli della Rete”, organizzata dal Team Legalità della scuola in cui interverrà la Polizia Postale di Caserta, rappresentata dall’Ispettore Petriccione e dal Sovrintendente Di Maio, le psicologhe del Consultorio Dott.sse De Rosa e Dionisi, e  il giornalista Dott. Guglielmo Ferrazzano. Dopo i saluti istituzionali della Dirigente scolastica Maddalena Di Cerbo e dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Piedimonte Matese, Bernarda De Girolamo, gli  alunni della Scuola Secondaria di primo grado illustreranno un lavoro sul tema ed animeranno la giornata con brani musicali, eseguiti dall’orchestra scolastica. Si integreranno ai ragazzi gli interventi degli esperti.
Il De Franchis presenta ai propri studenti la riflessione su analogo tema: “Reati informatici e sicurezza in rete” in collaborazione con la Polizia Postale di Caserta nell’ambito del progetto di Istituto “La rete della legalità” attivo in maniera permanente.  Inizio previsto alle 11.00.

 Due date e la loro genesi
Quella del 19 marzo è legata all’uccisione di don Peppino Diana, sacerdote assassinato dalla camorra a Casal di Principe nel 1994, mentre si accingeva a celebrare la messa. Intenso era stato il suo impegno contro la malavita e altrettanto intenso il suo impegno pastorale incentrato su azioni che potessero dimostrare il valore della libertà – tra i più giovani – rispetto a vincoli di morte e sottomissione imposti dal sistema malavitoso dei territori dell’interland napoletano. La data del 21 marzo invece, nasce da un’iniziativa di Libera, l’associazione che fa capo a don Luigi Ciotti; anch’essa nasce dal dolore scaturito dalla strage di Capaci e da tante altre in cui vittime innocenti, persone a servizio dello Stato e della legalità, hanno perso la vita (i primi impulsi a fissare una data e un evento vennero dall’urgenza di ricordare gli uomini in scorta ai giudici, assassinati mentre svolgevano il loro lavoro).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.