Home Chiesa e Diocesi “Vuoti di se stessi per essere pieni della Parola di Dio”, così...

“Vuoti di se stessi per essere pieni della Parola di Dio”, così il Vescovo Giacomo Cirulli ai cinque nuovi diaconi

Sabato 29 aprile nella Cattedrale di Teano S.E. Mons. Giacomo Cirulli ha ordinato diaconi Carlo Pio Bernieri, Gaetano Forgione, Rodolfo Fumante, Domenico Papa, Davide Russo

864
0

“Consacrati per il servizio al popolo cristiano, per l’edificazione della vita della gente, non per la propria; consacrati per essere volto di Cristo, servitore, in mezzo al popolo…”, sono le parole con cui il Vescovo Mons. Giacomo Cirulli ha presentato ai numerosi fedeli riuniti nella Cattedrale di Teano i cinque diaconi ordinati sabato 29 aprile. Sono Carlo Pio Bernieri, Gaetano Forgione, Rodolfo Fumante, Domenico Papa, Davide Russo, impegnati pastoralmente in alcune parrocchie e nel prosieguo degli studi in attesa della consacrazione presbiterale in programma il prossimo anno.

Una particolare immagine, suggerita dal Vangelo della IV domenica di Pasqua ha accompagnato la riflessione del Vescovo durante l’omelia: quella del pastore alla guida del gregge, amorevole custode della vita delle pecore. “Siamo noi quel gregge che cammina sotto la guida di un pastore che ha le stesse caratteristiche di chi lo ha inviato: è misericordioso. Nel cammino che abbiamo davanti, come credenti, non siamo soli ma accompagnati da Lui all’incontro con la vera gioia che nessuno potrà toglierci”.

Questa vicinanza si manifesta nella Chiesa attraverso il servizio particolare di uomini e donne chiamati ad essere guide secondo un carisma e una missione precisi: quella del diaconato di cinque giovani, il primo grado dell’ordine sacro, è il dono consegnato alla Diocesi di Teano-Calvi che essi eserciteranno imitando Gesù Cristo, “pieni di ogni virtù: sinceri nella carità, premurosi verso i poveri e i deboli, umili nel loro servizio, retti e puri di cuore, vigilanti e fedeli nello spirito”. Richiamando le parole della preghiera di consacrazione dei diaconi Mons. Cirulli ha tracciato il profillo del diacono, “un’identità che rimane per sempre” e sottolineato un impegno particolare: quello dell’umiltà, come fu per Maria, l’umile sua serva” invitando loro ad essere “vuoti per accogliere il dono dello Spirito Santo; vuoti per essere riempiti della Parola di Dio; vuoti di voi stessi per accogliere ogni giorno il Suo progetto di Salvezza per l’umanità”.

Un’assemblea commossa ha accompagnato con la preghiera l’intera celebrazione cui hanno preso parte sacerdoti e diaconi delle tre Diocesi (Teano-Calvi, Alife-Caiazzo, Sessa Aurunca) guidate dal Vescovo Mons. Giacomo Cirulli, e al contempo accolto con festa ed entusiasmo l’annuncio “Don Carlo Pio, don Gaetano, don Rodolfo, don Domenico, don Davide Russo sono diaconi della Chiesa di Dio che è in Teano-Calvi”, ma anche l’invito che il Pastore ha fatto ai presenti, di accompagnare con la preghiera il loro cammino diaconale. Presente alla celebrazione il Vescovo ausiliare di Napoli S.E. Mons. Franco Beneduce sj, che negli anni passati in qualità di rettore del Pontificio Seminario Campano Interregionale ha seguito il percorso formativo di quattro di loro, sottolineando la docilità del loro temperamento, e soprattutto “la libertà e la fiducia di lasciarsi aiutare e con questo atteggiamento hanno aiutato e arricchito la piccola comunità del Seminario in cui sono cresciuti”, esprimendo così gratitudine per l’esempio dato; presenza dall’Amo Collegio Capranica in Roma in cui uno dei giovani diaconi prosegue i suoi studi: diaconi e presbiteri e formatori non hanno fatto mancare la vicinanza e la partecipazione alla festa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.