Home Chiesa e Diocesi Ailano/Baia e Latina. Continua la promozione del Sovvenire, il sistema che sostiene...

Ailano/Baia e Latina. Continua la promozione del Sovvenire, il sistema che sostiene sacerdoti, progetti sociali e culturali nella Chiesa

La divulgazione dei progetti 2023 proposti dal Servizio Nazionale CEI per la promozione del sostegno economico alla Chiesa Cattolica procede, con un primo step nella parrocchia San Giovanni Evangelista di Ailano e uno successivo nelle parrocchie di Baia SS. Stefano e Vito e Latina S. Lorenzo

997
0
Baia e Latina. Foto di Carmine Di Cerbo

Passo dopo passo continua il cammino intrapreso lo scorso anno dall’incaricata diocesana Annamaria Gregorio per diffondere nelle parrocchie i progetti 2023, proposti dal Servizio Nazionale CEI per la promozione del sostegno economico alla Chiesa Cattolica. Un nuovo portale unitiinrete.it, avviato subito dopo il convegno di febbraio scorso a cui hanno partecipato oltre 400 delegati dalle Diocesi di tutta Italia per pianificare la ripartenza delle attività di promozione dopo lo stop causato dalla pandemia.

Il secondo anno di attività per la Diocesi di Alife-Caiazzo inizia con un primo step nella parrocchia San Giovanni Evangelista di Ailano guidata da don Nicola Pinelli, dove la referente parrocchiale per la promozione al sostegno economico alla Chiesa Cattolica Angela Russo ha organizzato nella serata del 13 maggio l’incontro in cui è intervenuta  l’incaricata diocesana. Sono incontri preliminari fondamentalmente con operatori pastorali, sia del Consiglio pastorale parrocchiale che del consiglio per gli affari economici, che prevedono una prima informazione di base per poter attuare al meglio questa sensibilizzazione e poi passare agli incontri pubblici più numerosi e formativi. L’altro momento, il 29 maggio, è stato nelle parrocchie di Baia, SS. Stefano e Vito e Latina, S. Lorenzo, entrambe rette da don Jean Libog, con il referente Antonio Perrotta; e anche qui la riunione ha unito membri delle due realtà parrocchiali per una prima informativa di base.

Ailano. Foto di Angela Russo

Il progetto “Una firma per unire”, che parte dalla Giornata nazionale del 7 maggio scorso per promuovere l’otto per mille alla Chiesa Cattolica, fino al prossimo 15 settembre vedrà impegnate le parrocchie già attive lo scorso anno in questa campagna di sensibilizzazione con altre che si aggiungono alla lista al fine di coinvolgere un numero sempre maggiore di firmatari che sulla dichiarazione dei redditi decideranno di destinare una percentuale della quota IRPEF dello scorso anno alla Chiesa Cattolica per la realizzazione di progetti sociali, umanitari, culturali.

In questi giorni è in arrivo presso le parrocchieil materiale divulgativo e informativo mentre da parte dell’Ufficio diocesano non si ferma il monitoraggio delle attività di promozione che verranno intraprese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.