Home Chiesa e Diocesi L’apostolato della preghiera di Alife-Caiazzo, nuovi consacrati e l’assemblea diocesana verso il...

L’apostolato della preghiera di Alife-Caiazzo, nuovi consacrati e l’assemblea diocesana verso il Giubileo 2025

Assemblea diocesana il 4 luglio aperta ai sacerdoti dei Gruppi AdP parrocchiali e ad altro Associazioni ecclesiali diocesane

464
0

Annamaria Gregorio* – Bilancio positivo quest’anno per l’Apostolato della preghiera (AdP), presente in 89 nazioni e che dal 2014 è diventato Rete Mondiale di Preghiera del Papa (RMPP), quale mezzo virtuale prediletto di Papa Francesco, per inoltrare in tutto il mondo le sue intenzioni di preghiera. Ad Alife-Caiazzo, lo scorso anno si è ripreso il cammino dopo la pandemia, con l’avvicendamento della nuova presidente laica e sempre sotto la guida spirituale di Don Fernando Stocchetti.

Attualmente, l’AdP è presente in tredici parrocchie della Diocesi (Santa Croce a Castello del Matese; Ave Gratia Plena e Santa Maria Maggiore a Piedimonte Matese; Santa Caterina a San Potito Sannitico; Santa Maria del Carmine a Calvisi; San Michele Arcangelo e Santa Maria Assunta ad Alife; San Sebastiano a Valle Agricola; San Giovanni Ev. ad Ailano; Santa Maria Assunta e Santa Barbara a Liberi; Santa Maria dell’Orazione a Pontelatone; San Leone Magno a Ruviano; Santa Maria della Valle a Sant’Angelo d’Alife), con gruppi attivi, che regolarmente si riuniscono ogni primo venerdì per l’adorazione e la santa messa, secondo le intenzioni del Papa e collaborano alacremente nelle proprie parrocchie, al servizio dei sacerdoti e della comunità. In particolare, si è rinnovato il centro parrocchiale di Santa Maria della Valle in Sant’Angelo d’Alife, ad opera del parroco e vicario foraneo Don Mario Rega e della presidente laica Agnese Codone, riprendendo questa attività dopo alcuni anni di stasi: infatti l’Apostolato era già presente nella parrocchia dal 1910 e quindi è stata una cosa molto significativa volerlo riproporre. Dopo il percorso annuale, lo scorso 30 giugno, a conclusione del mese dedicato al Cuore di Gesù, il parroco ha provveduto alla consacrazione dei nuovi iscritti, con la rituale preghiera di Santa Margherita Maria Alacoque e con il dono dello scapolare del Sacro Cuore.

Sant’Angelo d’Alife. Il parroco don Mario rega consacra i nuovi iscritti all’Apostolato della Preghiera

Nuove iscrizioni anche a San Giovanni Ev. di Ailano e varie sono state le iniziative svolte un po’ dovunque, per collaborare con le parrocchie di appartenenza e coinvolgere le comunità. L’Apostolato è parte integrante, fin dal 2018, di tutte le celebrazioni di preghiera proposte dall’Ufficio missionario diocesano.

L’assemblea diocesana del prossimo 4 luglio le ore 18 presso il Salone multimediale del palazzo vescovile in Piedimonte Matese dal titolo “In preghiera verso il Giubileo” sarà aperta quest’anno anche ai sacerdoti dei centri parrocchiali e alle Associazioni diocesane, per fare il punto della situazione e presentare a tutti questo importante carisma, nell’anno della preghiera, che praticamente è presente e trasversale in tutte le realtà della Chiesa Cattolica. Verranno ricordati anche due importantissimi anniversari che l’Apostolato-Rete mondiale sta vivendo, ossia i 180 anni di costituzione (1844 – 2024) e soprattutto un Giubileo particolare (1673 – 2023), iniziato il 27 dicembre scorso, celebrando 350 anni dalla prima apparizione di Gesù a santa Margherita Maria Alacoque. Lo scopo dell’assemblea sarà quello di condividere con tutti, attraverso queste ricorrenze, il dono della preghiera, ispirati dal Santo Padre “La preghiera è il respiro della fede” (Udienza del 6 maggio 2020) e indirizzandoci verso il prossimo Giubileo, per essere Chiesa in cammino sinodale e missionaria (scarica la locandina dell’evento).

*Presidente laica dell’AdP-RMPP diocesana

Sant’Angelo d’Alife

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.