Home Territorio Se ne va il Preside Enzo Cunti. Con lui importanti traguardi per...

Se ne va il Preside Enzo Cunti. Con lui importanti traguardi per il Liceo e la sua Baia e Latina. Riabbraccia la “sua” Rosanna

La salma proveniente da Roma giungerà domani 7 luglio alle 14.00 circa presso la chiesa di San Vito in Baia e Latina; i funerali saranno celebrati alle 16.00.

4036
0

Si è spento Enzo Cunti. “Il preside”, così ricordato da generazioni di studenti e “l’amico”, nel ricordo dei suoi compaesani di Baia e Latina e di quanti lo hanno conosciuto e oggi mestamente richiamano alla memoria la sua generosità, la solarità, il piacere della compagnia, l’umanità, l’intraprendenza, la severità del giudizio ‘senza se e senza ma’ che mancherà un po’ a tutti. Il prossimo 14 luglio avrebbe compiuto 76 anni; la salma proveniente da Roma, giungerà domani 7 luglio alle 14.00 circa presso la chiesa di San Vito in Baia e Latina; i funerali saranno celebrati alle 16.00.

La malattia lo ha sottratto alla vita terrena; negli ultimi mesi sempre meno presente, sempre più provato, la sua forza vitale ha ceduto il passo alla cavalcata di un male incurabile e senza alcuna soluzione se non quella di aver ritrovato per sempre, in un altrove, l’adorata figlia Rosanna scomparsa in giovane età. Un pensiero che in questa giornata si fa strada in coloro che dopo quella terribile perdita avevano conosciuto di Enzo il dolore, la rabbia, le domande, il “perché” gelido e ripetuto che interrogava la vita, un moto interiore costante da allora accompagnato dal desiderio, coltivato, di ritrovarla presto: “Verrò, anch’io, Rosanna” – scriveva lui affidando alla poesia i suoi sentimenti di padre, “verrò anch’io a riposare / in quella città silenziosa / fatta di piccole, tacite case, / tra le braccia della Terra”. Non vi scorgeva un Dio nelle sue esternazioni; ma la sua interiorità – spazio riservato – era di profonda introspezione, di visione, di speranza.

Dopo gli anni di insegnamento nelle scuole superiori, superato il Concorso come dirigente Scolastico  aveva trascorso gli anni da Preside, precedenti il pensionamento, alla guida del Liceo “Galileo Galilei” di Piedimonte Matese negli anni 2009-2014. Anni in cui la Scuola italiana cambiava e si rinnovava, integrava servizi e innestava in maniera sempre più solida nuove proposte formative, lui portata nel Liceo l’indirizzo “Artistico” e abilitava all’utilizzo dei suoi ragazzi – dopo lunga attesa – alcuni spazi, ancora oggi riservati all’indirizzo artistico. Con lui il Liceo matesino, nel maggio 2012 celebrava i 50 anni dalla nascita (il Preside Cunti andava fiero di essere protagonista di un evento caro alla comunità matesina e dell’alto casertano); in quella circostanza l’Istituto si dotava del logo ufficiale realizzato con il supporto di alunni e del docente di Arte Raffaele Costantino, ed è ancora oggi in uso.

Infaticabile animatore della comunità di Baia e Latina, per il suo paese si è speso perché se ne parlasse in quanto scrigno di valori storici, culturali e di folklore, attitudine di chi ha care le radici da cui proviene e prova a farne il testimone che attraversa le generazioni: promotore della primissima pro-loco, della “Festa dell’Emigrante”, del  Gruppo Teatrale Bajardo, del Presepe Vivente, del gruppo “Vecchia Baia” divenuto poi “La Basulata” in onore della tradizione folkloristica locale esportando anche all’estero la proposta musicale e artistica di Baia e Latina.

Clarus ne ricorda la professionalità e la collaborazione che egli volle per la promozione e diffusione delle attività scolastiche del suo Liceo; spinse perché la proposta formativa offerta dalla nostra Testata integrasse – come valore aggiunto – quella degli studenti attraverso l’attivazione di corsi di giornalismo in classe. Cordiale e costante il suo rapporto di Dirigente scolastico con la Diocesi di Alife-Caiazzo nella figura del Vescovo mons. Di Cerbo che in quegli anni ne guidava il cammino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.