Home Eventi Legalità a 360 gradi

Legalità a 360 gradi

693
0

Se ne discute in un convegno a Piedimonte Matese

Lunedì, tutte le scuole della Campania rimarranno chiuse: ormai da qualche anno, la data del 19 marzo corrisponde ad giornata di ricordo per quanti si sono sacrificati per la legalità o sono state vittime della mafia e la data scelta è quella del giorno in cui  di don Peppino Diana, parroco a Casal di Principe, veniva barbaramente ucciso per mano della camorra.

Don Peppino Diana

In questi giorni, alunni e studenti, da più parti, approfondiscono la figura del prete che non ebbe il coraggio di tacere di fronte alla illegalità diffusa nel casertano. E’ noto il famoso scritto Per amore del mio popolo non tacerò, severo atto d’accusa all’organizzazione criminale e al potere incombente della camorra, riflessione sul  silenzio e il dolore di tanti innocenti, sollecitazione alla chiesa locale per la nascita di coraggiosi piani pastorali.

A questa data seguirà quella del 21 marzo – primo giorno di primavera – in cui in tutta Italia, il tema “legalità” è declinato sotto molteplici aspetti: tutela ambientale, diritti dei bambini, solidarietà e accoglienza. A questa data corrispondono un gran numero di iniziative di cui si fanno promotrici ancora una volta le scuole. E’ il caso di Piedimonte Matese, dove il Primo Circolo Didattico “G.Falcone”, ha organizzato un convegno presso l’auditorium comunale in largo San Domenico con inizio dalle ore 9.30. L’evento, su un’iniziativa del dirigente scolastico, Maria Elisabetta Ricciardi, vedrà la partecipazioni di Mons.Valentino Di Cerbo, vescovo di Alife-Caiazzo, Vincenzo Cappello, sindaco di Piedimonte, Nicolò Guido Longo, questore di Caserta, Giovanni COnzo, magistrato DDA Napoli, Daniela Nugnes, capogruppo Pdl Consiglio Regionale Campania, Sergio Costa, Com.Prov.le Corpo Forestale dello Stato, Salvatore Vitiello, Comandante Compagni Carabinieri Piedimonte Matese, Liliano Liberato, Luogotenente GdF, don Aniello Manganiello, sacerdote opera don Guanella e autore del libro “Gesù è più forte della camorra”, Francesca Mastracchio, avvocato. Modererà il dibattito Gianmarco Della Paolera, giornalista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.