Home Attualità Virtuosismi di alluminio nel comune di Camigliano (Ce)

Virtuosismi di alluminio nel comune di Camigliano (Ce)

473
0

Un progetto comunale per la raccolta differenziata propone incentivi concreti ai comportamenti rispettosi dell’ambiente

L’idea non è nuova, ma continua a riscuotere apprezzamenti e suscitare interesse e curiosità. E’ il Bancomat dell’alluminio: ogni 4 contenitori (con su il simbolo Al) vengono ricaricato 10 centesimi che vanno ad accumularsi in buoni sconto nei negozi convenzionati. L’iniziativa all’avanguardia nel campo del rispetto ed educazione ambientale la si può trovare in provincia di Caserta. E’ il comune di Camigliano ad avere questo punto in più nella raccolta differenziata, considerato anche che, come spiega lo stesso sindaco Vincenzo Cenname “la percentuale di raccolta si avvicina al 72%,  niente male se si considera che la media nazionale dice che l’Italia differenzia il 31,7%” (fonte Adnkronos).
E’ stato il 15 marzo scorso che la Giunta comunale ha approvato il progetto che mira a stimolare un circuito virtuoso tra i cittadini, portando benefici a chi dimostra senso civico e incentivando quindi buone abitudini per la salvaguardia dell’ambiente, abitudini poi ricompensate in denaro. Meno ingombro di rifiuti, più profitti per l’utente. Senza contare la lezione di civiltà offerta per le giovani generazioni.
Il bancomat dell’alluminio, dove andranno a finire tutti i tipi di bombolette e lattine usate per alimenti e per prodotti di cosmetica con il simbolo ‘AL’, dovrebbe entrare in fase operativa nel mese di giugno, secondo i piani del Comune, il quale per far ciò provvederà a stipulare una convenzione con il Cial-Consorzio Imballaggi Alluminio: l’accordo Cial – Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) prevede infatti un ricavo di circa 800 euro per ogni tonnellata di metallo che il comune consegna.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.