Home Attualità Piedimonte, Sinistra matesina presenta la sua lista

Piedimonte, Sinistra matesina presenta la sua lista

1099
0

Anche la terza compagine guidata dal docente Ranieri Vitagliano, espressione di Sel e Rifondazione Comunista, presenterà ufficialmente i dodici candidati nell’incontro in programma giovedì 12 aprile, presso il centro Pier Giorgio Frassati di via Luigi Noviello. La coalizione guidata da Ranieri Vitagliano sembra ben determinata ad ottenere un risultato elettorale che rappresenti un’alternativa alla maggioranza uscente e al gruppo capeggiato da Daniele Ferrucci. Una lista, quella di Sinistra Matesina, che più facilmente potrebbe intercettare il cosiddetto voto di opinione di chi, deluso dai partiti tradizionali che hanno governato la città negli ultimi venti anni, crede in un progetto di riscatto. E intano, Sinistra matesina ha diramato un comunicato in cui si affronta, in particolar modo, la questione delgi spazi elettorali assegnati alle liste: “Il Comune – si legge sulla nota – ha indicato ufficialmente nei giorni scorsi, previo sorteggio, le posizioni degli spazi elettorali sulle cosiddette plance, assegnando il numero due alla lista “Sinistra Matesina”. Il passaggio successivo, ossia la numerazione delle plance, non è stato fatto e il risultato, come sempre in passato, è la cosiddetta “affissione selvaggia”.

 

Dopo l’appello dei giorni scorsi, evidentemente non accolto, rinnoviamo l’invito agli altri due candidati Sindaco, affinché siano rispettati gli spazi assegnati. Per altro non serve assolutamente a nessuno una corsa a spendere sempre più soldi in un momento in cui i cittadini, tanti anche a Piedimonte Matese, vivono in precarie condizioni economiche e hanno perso la fiducia nelle istituzioni e in chi le rappresenta. Buttare soldi dalla finestra è come dare un pugno nello stomaco…vuoto!E’ una vecchia logica di concepire la politica come la legge del più forte e che contrasta con il mettersi umilmente al servizio dei cittadini tutti. Spero che questa mio secondo e ultimo appello alla correttezza politica e al rispetto delle regole fondamentali della democrazia, sia preso in considerazione da tutti e, soprattutto rispettato, perché qualora non sia fatto diciamo fin da subito che, non parteciperemo a questa “prova di forza” e denunceremo alle autorità competenti chiunque occuperà abusivamente gli spazi assegnati dalla Commissione elettorale alla nostra lista. I primi esempi di legalità e correttezza dovrebbero darli proprio coloro che si candidano a essere gli amministratori della città. I manifesti abusivi sono il segno più visibile di violazione delle regole e di non rispetto per l’ambiente che non può essere tollerato. Sono certo che si provvederà alla numerazione delle plance e  tutti saranno d’accordo nel rispettare i diritti e i doveri sanciti dalla Legge”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.