Home Territorio Furto in casa di un pensionato. Il ladro era il marito della...

Furto in casa di un pensionato. Il ladro era il marito della figlia

452
0

Due arresti e otto denunce nel fine settimana

I Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, continuano nella loro azione contro il fenomeno dei furti e di altri reati considerati di maggior allarme sociale. Nell’ultimo fine settimana,  due le persone arrestate e otto denunciate, con il recupero di refurtiva di ingente valore. Ma questa volta il caso scoperto dai militari della locale Stazione e davvero singolare, un pensionato 75enne del posto, denuncia un  furto all’interno della sua abitazione. I  classici cassetti rovistati, le stanze messe a soqquadro, mancano alcuni oggetti di valore e la tessera bancomat. Scattano le indagini dei militari, che accertano che dal conto corrente del pensionato sono stati sottratti oltre tremila euro. Un lavoro meticoloso degli investigatori dell’Arma che con scrupolo e pazienza hanno visionato tutti i filmati registrati dal sistema di videosorveglianza dell’Istituto Bancario dove è stato prelevato il denaro. Si è arrivati così alla clamorosa scoperta, l’autore del furto era stato il genero del povero pensionato, aveva anche provato a camuffarsi con degli occhiali scuri e un berretto, ma è stato lo stesso riconosciuto dal suocero, quando i militari gli hanno fatto visionare i fotogrammi estrapolati dalle immagini  registrate. Così nei confronti di C.L., 40enne del posto, è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere con l’accusa di furto aggravato. Le indagini comunque non sono del tutto concluse, i militari infatti sono ora impegnati in ulteriori accertamenti per meglio chiarire i contorni della vicenda relativa al  furto perpetrato ai danni del pensionato e se l’autore si sia avvalso della complicità di altre persone.   (Comunicato Stampa Centrale operativa Carabinieri Piedimonte Matese)                     

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.