Home Scuola Prosegue la festa del Liceo Statale "G.Galilei"

Prosegue la festa del Liceo Statale "G.Galilei"

757
0

Il Preside Cunti: “Il successo di questa scuola, merito di alunni e professori…”

Entra nel vivo la festa di compleanno del Liceo Statale “G.Galilei” di Piedimonte Matese. Dopo l’evento inaugurale di sabato che ha gremito l’aula magna  – intitolata al primo preside Dante Marrocco – di alunni ed ex alunni e  autorità intervenute per i saluti, si stanno susseguendo gli incontri che dureranno fino a sabato, curati dal comitato di Ex allievi costituitosi per l’occasione. Cinquant’anni di storia e soprattutto di moderne novità. Ne abbiamo parlato con il Preside, professore Vincenzo Cunti, entusiasta del clima di festa e di collaborazione che per l’occasione del cinquantesimo si è stabilito tra l’Istituto e il territorio. “L’evento che stiamo celebrando ci permette di riflettere a 360 gradi sull’identità e il futuro di questa scuola.

Il nostro lavoro – del Dirigente e dei docenti – non dovrà smettere mai, come se mai bastasse: l’obiettivo è tendere ad offrire sempre maggiori servizi, e nel contempo qualificarli. Dobbiamo permettere ai nostri studenti di “confrontarsi” con il territorio – che non finisce entro i nostri confini geografici  –  e prepararli adeguatamente ad un confronto maturo con il mondo adulto”. Da qualche anno il prof.Cunti ha ampliato l’offerta formativa del Liceo “G.Galilei” affiancando ai corsi dello scientifico e del classico, quello ad indirizzo artistico, e per il prossimo anno, quello ad indirizzo linguistico: “E’ la risposta a quanto ci chiede oggi il mondo del lavoro, e noi non possiamo rimanere estranei alle sollecitazioni che ci vengono dalla modernità. Con i nuovi corsi istituiti abbiamo raggiunto un ottimo risultato che adesso va consolidato: le “novità” che abbiamo voluto portare sul territorio, devono entrare a far parte della storia di questa scuola. Il prossimo obiettivo a cui miriamo è quello di creare un’interazione di servizi tra l’istituto e il territorio. Il rifacimento della palestra e l’apertura di una nuova ci permetterebbero di “donare” uno spazio funzionale aperto non solo ai giovani di questa scuola… E’ bene che un’istituzione scolastica abbia un ruolo oltre che educativo anche visibile…”. Era l’anno scolastico 1961-1962 quando a Piedimonte Matese, in via Monte Muto, nasceva la sezione staccata del Liceo “Giannone” di Caserta. Dal 1968 l’autonomia scolastica di quel piccolo “presidio” dava inizio ad una storia “attraversata” da migliaia di studenti. Oggi il Liceo Statale “Galileo Galilei”, conta oltre 900 studenti (numero ideale per una scuola secondo i parametri di dimensionamento) e circa 80 docenti. “Se oggi posso esprimermi positivamente su questa realtà scolastica – spiega il preside Cunti – il merito è senza dubbio degli studenti, della loro condotta, del rispetto che mostrano nei confronti dei loro professori, del dialogo sempre vivo tra essi, della disponibilità e responsabilità degli insegnanti, della vicinanza delle famiglie, della positività e serenità di cui ancora gode il nostro territorio. Ma il merito lo riconosco anche nella professionalità del prof.Pasquale Izzo che mi ha preceduto nel ruolo di Dirigente”. Aule, laboratori, spazi verdi, marciapiedi, palestra, formazione del personale docente e non docente: tutto cambia e si migliora al Liceo di Piedimonte. La festa continua. Domani mattina nell’aula magna “Dante Marrocco” evento rivolto agli alunni delle classi seconde e terze, poi giovedì tutto l’Isituto incontrerà S.E.Mons.Valentino Di Cerbo, vescovo di Alife-Caiazzo. Sabato, alle 17.00 il concerto del cantautore Andrea De Balsi – ex allievo – concluderà la grande festa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.