Home Chiesa e Diocesi Chiesa campana. Termina oggi il convegno catechistico regionale

Chiesa campana. Termina oggi il convegno catechistico regionale

703
0

Anche la Diocesi di Alife-Caiazzo prende parte ai lavori

“Come pietre vive. Rinnovare l’iniziazione cristiana nelle nostre Chiese. Quale futuro in Campania?”. Nell’ambito dell’iniziativa dei convegni catechistici regionali, proposti dalla Cei attraverso l’Ufficio catechistico nazionale, è iniziato ieri e si concluderà oggi pomeriggio  a Benevento il convegno catechistico della Campania. L’incontro cercherà, pertanto, non solo di rispondere alla domanda di verifica e confronto sulle sperimentazioni, così come richiesto dal n. 54 degli Orientamenti Pastorali 2010-2020 “Educare alla vita buona del Vangelo”, ma anche di sondare quanto sia stata recepita la “Lettera dei vescovi campani alle comunità. Iniziare alla vita cristiana nelle nostre comunità” del 2005. Il convegno vuole inoltre individuare e promuovere criteri condivisi di rinnovamento, che permettano una “presa di coscienza dell’atto educativo contenuto nella catechesi ed una rivitalizzazione di questa”. Infine, intende fare il punto sulla formazione dei catechisti a tutti i livelli. Ad introdurre l’incontro Mons.Valentino Di Cerbo, delegato Cec per la catechesi, don Pino Natale, incaricato regionale del settore, don Salvatore Soreca, direttore Ucd di Benevento. Questa mattina è stato lo stesso Mons.Di Cerbo a presiedere l’Eucarestia. Il resto della mattinata riserba in programma il saluto e l’intervento del card. Crescenzio Sepe, presidente della Conferenza episcopale campana, e di mons. Antonio Serra, docente di Teologia pastorale alla Pftim sez. San Tommaso. I partecipanti al Convegno oggi – nei laboratori previsti – approfondiranno i temi trattati dai relatori fornendo al documento finale il necessario contributo. Anche la Diocesi di Alife-Caiazzo ha preso parte all’incontro con don Emilio Meola, direttore ufficio catechistico diocesano e un’équipe di catechiste di quattro parrocchie diverse.
(fonte Agensir e Clarus)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.