Home Territorio Museo Civico 'Marrocco', al via l'allestimento espositivo

Museo Civico 'Marrocco', al via l'allestimento espositivo

442
0

Tutto pronto a Piedimonte Matese per il primo lotto di lavori, al termine di un procedimento lungo dieci anni. Durata per il completamento stimata in circa 80 giorni

E’ tutto pronto per l’inizio, lunedì  mattina, dei lavori di allestimento espositivo del Museo Civico di interesse regionale “Raffaele Marrocco” della Città di Piedimonte Matese. A darne notizia è l’Assessorato all’Urbanistica ed all’Edilizia Pubblica e Privata, il cui Assessore, Attilio Costarella, è anche specificamente delegato dal Sindaco Vincenzo Cappello.
Il processo è incominciato da lontano. Primariamente si è dovuto provvedere al restauro conservativo del quattrocentesco ex Convento di San Domenico, sede del Museo Civico, i cui lavori sono stati inaugurati il 21 marzo del 2010. Poi, in sinergia con la Soprintendenza Archeologica di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta competente per territorio (e soprattutto con l’infaticabile Dirigente funzionario dell’Ufficio Archeologico di Alife Enrico Angelo Stanco), sono state fatte ritornare, tra il 2009 ed il 2010, le prestigiose collezioni dell’ex Museo Alifano.
Ora, quasi in punta di piedi, ha inizio il primo lotto esecutivo dei lavori di allestimento espositivo. Tutto il procedimento è durato quasi dieci lunghi anni.
Il progetto è stato curato dal Settore Territorio e Ambiente dell’Ufficio Tecnico Comunale (Ing. Pietro Terreri, che ha anche funzioni di responsabile del procedimento), con la consulenza museografica e progettuale di uno studio romano altamente specializzato (n!studio).
La parte illuminotecnica è dell’arch. Carolina De Camillis e dell’Arch. Riccardo Fibbi. La consulenza museologica è della conterranea Raffaella Martino; mentre la consulenza scientifica archeologica è del professor Gianluca Tagliamonte, docente di etruscologia e antichità Italiche presso il dipartimento dei Beni Culturali dell’Università del Salento. Direttore dei lavori è l’Arch. Paolo Rossi; responsabile del cantiere il piedimontese Giovanni Leggiero.
La consegna è stata eseguita il 7 Giugno. Si stima una durata effettiva dei lavori di circa ottanta giorni, con un importo di contratto di poco più di 83mila euro. Il finanziamento è derivato dal MEF (Ministero Economia e Finanza) per circa centomila euro, con la compartecipazione di fondi del Bilancio comunale per 32.000 Euro circa.
(comunicato stampa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.