Home Territorio False assicurazioni auto. In azione i Carabinieri

False assicurazioni auto. In azione i Carabinieri

1546
0

E’ di questa mattina il sequestro di un’auto con documenti assicurativi falsi

Continuano le attività investigative dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese sul fenomeno delle false assicurazioni auto. Dopo le denunce e i sequestri che sono stati eseguiti negli ultimi mesi, questa mattina è finito nei guai un commerciante, G.A., 58enne di Piedimonte Matese, il quale è stato sorpreso dai militari del Nucleo Radiomobile nel centro abitato di Piedimonte, alla guida della sua autovettura Peugeot 306, con documenti assicurativi palesemente falsi. Ovviamente sia la documentazione che il veicolo sono stati sottoposti a sequestro. Le indagini  dei Carabinieri ora proseguono a ritmo serrato, proprio perché negli ultimi tempi è sempre più frequente la scoperta di false assicurazioni in possesso dei proprietari di veicoli, i quali verosimilmente pagando cifre irrisorie si procurano documenti assicurativi contraffatti con la speranza di eludere i controlli delle forze dell’ordine. Sulla vicenda non si escludono pertanto già nei prossimi giorni altri importanti sviluppi. Nel corso dei controlli, ulteriormente intensificati per garantire sicurezza ai cittadini e ai vacanzieri, i militari della Stazione di Piedimonte Matese, hanno sorpreso mentre si aggiravano con fare sospetto nella periferia del comune di Gioia Sannitica, tre rumeni, con a carico numerosi precedenti per furto, si tratta di G.N., 33enne, C.R.,25enne e A.N., 26enne. Il sospetto dei militari è che i tre rumeni fossero in zona proprio con l’intenzione di “visitare” qualche abitazione isolata. Pertanto i tre sono stati fermati ed accompagnati in caserma dove nei loro confronti, non avendo saputo fornire valide giustificazioni circa la loro presenza in quei luoghi, è stato notificato l’avvio del procedimento per l’applicazione della misura di prevenzione che prevede il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno per la durata di tre anni. Stesso provvedimento anche per L.M., 38enne di Napoli, anche lui con a carico numerosi precedenti di reato, sorpreso all’interno del mercato settimanale di Alife, dai militari della locale Stazione, mentre esercitava attività di commercio abusiva. In pratica, aveva messo in vendita circa quattrocento capi di abbigliamento, di varie marche e diversa tipologia, in assenza delle prescritte autorizzazioni amministrative. Nei suoi confronti è scattata anche una denuncia e il sequestro della merce.   (Comunicato stampa Compagnia Carabinieri Piedimonte)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.