Home Territorio Ruba "gratta e vinci". Finisce nei guai

Ruba "gratta e vinci". Finisce nei guai

475
0

Una giovane di Piedimonte incastrata dal video di sorveglianza del bar in cui lavorava

A seguito di una attività investigativa condotta dai Carabinieri di Piedimonte Matese, una 24enne del luogo, è finita nei guai per furto aggravato.
Secondo quanto accertato dai militari, la giovane donna che lavorava in un bar cittadino, in più occasioni, si era resa responsabile del furto di un numero considerevole di “gratta e vinci”, e in qualche occasione anche di denaro contante asportato dalla cassa, per un totale di oltre diecimila euro.
Il proprietario dell’esercizio pubblico, si era insospettito dei ripetuti ammanchi dei “gratta e vinci”, in particolare quelli da dieci e venti euro, e aveva installato un sistema di video sorveglianza interna all’insaputa dei dipendenti. Ha poi consegnato su supporto informatico le immagini registrate ai Carabinieri, dalle quali è emerso inconfutabilmente che i furti erano stati commessi da una delle bariste dipendenti, che è stata così denunciata alla competente Autorità Giudiziaria.
Al momento non si sa se dalle centinaia di “gratta e vinci” rubati, la giovane donna sia stata baciata dalla fortuna con qualche cospicua vincita, ma di sicuro dovrà affrontare un procedimento penale aperto a suo carico per il reato di furto aggravato.
Intanto proseguono le attività di controllo straordinario del territorio al fine di contrastare fenomeni di microcriminalità e di illegalità nei comuni del comprensorio matesino. Nelle ultime ore sono state identificate 130 persone, eseguiti accertamenti su 110 veicoli e su alcuni di essi sono effettuate perquisizioni per la ricerca di armi, droga e refurtiva. Controlli sono stati predisposti anche presso le abitazioni di una decina di pregiudicati sottoposti attualmente a misure cautelari o di prevenzione.
(comunicato stampa Carabinieri Piedimonte)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.