Home Territorio Autocostruzione associata, Piedimonte ai nastri di partenza

Autocostruzione associata, Piedimonte ai nastri di partenza

465
1

A Sepicciano cominciato il picchettamento, si attende il Genio Civile per il via libera ai lavori

E’ cominciata con il picchettamento del terreno l’avventura dei soci della cooperativa sociale ‘Fabiana’, impegnati a Piedimonte Matese nel progetto di autocostruzione associata: parteciperanno in prima persona alla costruzione della loro futura abitazione, nell’ambito di quel progetto denominato “Cantieri Aperti”, promosso dalla Regione Campania come iniziativa pilota per l’edilizia sociale alla fine del 2009. Villaricca (Na) e Piedimonte furono gli unici due comuni campani a sperimentare, e ora, finalmente, anche nella pratica (Villaricca è già partita a luglio).
L’idea è quella di ridurre i costi di costruzione, proprio per via dell’apporto degli stessi futuri proprietari, e consenitre tassi di mutuo agevolati mediante il coinvolgimento della Banca Etica, che garantisce le risorse. Interessi versati dalla Regione Campania.
L’amministrazione di Piedimonte ha scelto per questo progetto un’area nella frazione di Sepicciano, concessa dalla Curia Vescovile. Per ora è un prato verde inutilizzato, ma da settembre partiranno gli interventi veri e propri per realizzare delle villette a schiera, moderne ed ecosostenibili. Per il via definitivo si attende il parere del Genio Civile, l’unico a mancare tra le autorizzazioni necessarie.
I costruttori sono affiancati in questo percorso edilizio, che punta a ridurre il fenomeno del disagio abitativo, dagli esperti della Alisei Coop. La sua presidente Carla Barbarella era presente ieri mattina sul posto per incontrare il sindaco Vincenzo Cappello e tutti i futuri operai.
La città sperimenterà così un’ottima opportunità, capofila di una nuova forma di edilizia residenziale in Campania che favorisce soprattutto le fasce sociali meno ricche e le coppie giovani.

1 COMMENTO

  1. In riferimento a cioè che è stato scritto dalla dott.ssa Carla Barbarella vorrei porle questa domanda: hai mai ricoperto ruoli o ha mai avuto a che fare con le seguenti ditte, Summa, Alisei S.r.l., Sotto il Tetto? A me risulta di si, queste ditte hanno lasciato cantieri in stato di abbandono o con gravi difetti di costruzione, come a Ammeto Marsciano PG), Pieve Emanuele e Vimodrone (MI), Sanpolino (BR), Cadoneghe (PD) e Savarna (RA), oltre al già citato Filetto (RA). C’è chi direbbe che può bastare, in realtà su Alisei c’è molto altro: http://difesaconsumatori.eu/ Matteo Mattioli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.